AMALFI

METEO A CURA DEL SITO www.mikivettica.net

-Duomo_di_Amalfi_small.jpg

IL DUOMO DI AMALFI

Costiera-amalfitana_small.JPG

AMALFI PANORAMA

Amalfi-con-bouganville-foto_small.jpg

Amalfi-Amalfi_small-copia-1.JPG

Costa-Amalfi_small.jpg

Profilo

  • Michele Pappacoda mjcheva@live.it
  • SITO VETTICA DI AMALFI ONLINE www.mikivettica.net
  • curioso mattinierocurioso

FOTO VARIE

immagini8.gif

immagini5.gif

immagini15-copia-1.gif

immagini27-copia-1.gif

immagini35.gif

immagini48.gif

immagini45.gif

Tuesday 17 june 2014 2 17 /06 /Giu /2014 11:12

 

397292 104896189669319 1023336315 nINSERITO DA MICHELE PAPPACODA Il maltempo di queste ore in Costiera Amalfitana desta preoccupazione. In allerta nei punti critici per le copiose raffiche d'acqua abbattutesi in giornata e annunciate anche per i prossimi giorni. Nel video, girato da Giuseppe Falcone, si nota come a Tramonti, in località Cesarano, la situazione sia estremamente pericolosa con un vero e proprio torrente a cielo aperto che viene giù dalla montagna sovrastante.

Sul posto sono prontamente intervenuti i Vigili del Fuoco, la polizia locale, i Rangers d'Italia Costiera Amalfitana, i volontari della Protezione Civile di Tramonti Ivo Nasto e Luigi Esposito e quelli di Maiori diretti dal Responsabile Alessandro Miccio. Presente anche l'assessore Vincenzo Savino.

Forniremo nelle prossime ore aggiornamenti sulla situazione meteo.

FONTE IL VESCOVADO DI RAVELLO.IT

Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : COSTIERA AMALFITANA NEWS - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Tuesday 17 june 2014 2 17 /06 /Giu /2014 11:03

 

397292 104896189669319 1023336315 nA CURA DI MICHELE PAPPACODA Santo(i) del giorno : SS. Nicandro e Marciano, soldati romani e martiri († 304),  B. Joseph-Marie Cassant, sacerdote trappista (1878-1903)

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 5,43-48. 
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Avete inteso che fu detto: Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico; 
ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori, 
perché siate figli del Padre vostro celeste, che fa sorgere il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti. 
Infatti se amate quelli che vi amano, quale merito ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? 
E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani? 
Siate voi dunque perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste. » 

Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : Sez. Vangelo e Meteo - Community : Riscopriamo la liturgia
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Tuesday 17 june 2014 2 17 /06 /Giu /2014 10:58

397292 104896189669319 1023336315 n

A CURA DI MICHELE PAPPACODA

cartina cartina
cartina approfondimento
cartina approfondimento
   

APPROFONDIMENTO

 

Summer Storm insiste sulla nostra Penisola. Ancora tempo instabile, piovoso e spesso temporalesco sulle regioni centrali, soprattutto su quelle adriatiche, sulla Romagna e poi anche sulle coste tirreniche di Campania e Calabria. Piogge anche al Nordovest e Alpi, ma qui migliora entro sera. Temperature ancora sotto media al Centro e al Sud, più o meno in media al Nord.

NORD: molto nuvoloso sui settori occidentali e su tutto l'arco alpino con buone occasioni per precipitazioni diffuse sul Piemonte ed Ovest Lombardia. Rovesci e qualche temporale insistono ancora sulla Romagna. Tempo più asciutto e anche soleggiato sulla pianura del Nordest e sull'Emilia. Temperature massime comprese tra 18 e 25 gradi.

CENTRO: ancora tempo molto instabile con buona occasione per rovesci e temporali sparsi, soprattutto sulle regioni adriatiche di Marche e Abruzzo. Rovesci anche sulle altre regioni e piogge deboli sulla Sardegna orientale. Più asciutto in Toscana. Temperature comprese tra 20 e 23 gradi.

SUD: la giornata inizia abbastanza bene con ampi spazi soleggiati e qualche occasionale piovasco. Nel corso del pomeriggio però peggiora sulla Calabria, Nordest Sicilia, Puglia e Campania con rovesci e temporali. Ritorna il tempo più asciutto verso sera. Temperature massime comprese tra 22 e 26°. 

 

Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : Sez. Vangelo e Meteo - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Monday 16 june 2014 1 16 /06 /Giu /2014 20:30

Massimo Giuseppe Bossetti, il presunto killer di Yara ANTEPRIMA ESCLUSIVA www.mikivettica.net INSERITO DA MICHELE PAPPACODA Potrebbe avere fine il giallo di Yara Gambirasio, infatti è stato individuato e arrestato l'assassino della 13enne uccisa il 26 novembre 2010 a Brembate di Sopra, nel bergamasco.   A dare l'annuncio il ministro dell'Interno, Angelino Alfano. L'uomo fermato è Massimo Giuseppe Bossetti, un muratore incensurato di Clusone.  NON RISPONDE Massimo Giuseppe Bossetti, l'uomo fermato per l'omicidio di Yara Gambirasio, prima di avvalersi della facoltà di non rispondere, davanti al pm ha sostanzialmente respinto le accuse, dicendosi 'sereno'. Lo ha spiegato il suo legale fuori dalla caserma dei carabinieri di Bergamo. L'avvocatessa Silvia Gazzetti, che è stata nominata d'ufficio, si è limitata ad aggiungere che «la contestazione è relativa all'omicidio di Yara Gambirasio» e ha detto di non sapere quando Bossetti dovrà comparire davanti al gip per la convalida del fermo.  IL POST SU FACEBOOK «Perdona sempre chi ti ha fatto del male... passaci sopra» questa scritta allegata alla foto di un mezzo che asfalta una strada da cui spuntano i piedi di qualcuno è uno degli ultimi messaggi postati su Facebook da Massimo Bossetti, l'uomo fermato per l'omicidio di Yara Gambirasio. Sul social network l'uomo ha postato anche delle immagini della famiglia, inclusa una foto della moglie con i tre figli sotto cui ha commentato 'ecco i miei veri amori'. Fra le passioni di Bossetti c'è però anche quella per gli animali (soprattutto cani e gatti). L'ultimo post che ha condiviso riguarda proprio loro: «se porgi la mano ad un animale lui avrà un solo modo per dirti grazie... semplicemente ti amerà».   FOLLA FUORI CASA Luci accese in casa di Massimo Giuseppe Bossetti, l'uomo fermato in relazione all'omicidio di Yara Gambirasio, a Mapello. Nessuno risponde al citofono dell'abitazione di via Piana di Sopra, dove sono da poco andati via i carabinieri ed è arrivata da qualche minuto un'auto della polizia. All'interno della villetta gialla di due piani, si sente abbaiare un cane. Dentro, secondo quanto riferiscono i vicini di casa, ci sarebbero il cognato e la suocera di Bossetti assieme ai tre figli. Intanto continuano ad aumentare i giornalisti e i curiosi fuori dall'abitazione che aspettano di avere notizie dalla famiglia Bossetti.      Nelle prossime ore, prosegue Alfano, «saranno forniti maggiori dettagli. Ringraziamo tutti, ognuno nel proprio ruolo, per l'impegno massimo, l'alta professionalità e la passione investiti nella difficile ricerca di questo efferato assassino che, finalmente, non è più senza volto». 

assimo Giuseppe Bossetti, il presunto killer di Yara

  COMPATIBILE Dalle analisi scientifiche svolte da esperti di genetica è risultato «altissimo, al punto da non lasciare dubbi», il dato di compatibilità che indica nel giovane fermato il soggetto che ha lasciato il proprio materiale biologico sul cadavere di Yara Gambirasio.    40 ANNI Dopo aver estrapolato dal cadavere di Yara il Dna di quello che gli investigatori hanno chiamato 'ignoto 1' è iniziata una campionatura a tappeto su tutto il territorio intorno a Brembate di Sopra dove viveva la ragazza. I carabinieri e la polizia hanno comparato migliaia di profili genetici fino ad arrivare a quello del presunto assassino.  FIGLIO DI GORNO È il figlio illegittimo dell'autista di Gorno - Giuseppe Guerinoni, morto a 61 anni nel 1999 - la persona fermata con l'accusa di aver ucciso Yara Gambirasio. Fonti investigative confermano quel che la scienza aveva accertato due mesi fa: la compatibilità tra il 44enne, il cosiddetto 'Ignoto 1', e il padre biologico è infatti del 99,99999987%. La certezza scientifica che Ignoto 1 sia figlio illegittimo di Guerinoni, la cui salma era stata riesumata nel marzo scorso, è emersa dal confronto del Dna messo nero su bianco nella relazione consegnata alla procura dall'anatomopatologa Cristina Cattaneo e si basa sul fatto che due profili genetici non possono coincidere in maniera così infinitesimale tranne che nel caso ci si trovi di fronte a un rapporto di parentela stretto come quello tra padre e figlio. I tre figli legittimi di Guerinoni, due maschi e una femmina, erano già stati sottoposti al confronto del Dna, ma con esito negativo. L'unica ipotesi plausibile, appunto, è che Guerinoni abbia avuto un figlio illegittimo. Già un precedente confronto del Dna aveva confermato la paternità di Guerinoni: la traccia genetica trovata su Yara era stata infatti confrontata dalla polizia scientifica di Roma e dall'università di Tor Vergata con il Dna dell'autista di Gorno, ricavato da un vecchio francobollo sulla patente di guida di Guerinoni. In quel caso la compatibilità era risultata pari al 99,9999927%. Il confronto con il profilo genetico estratto da un femore del bergamasco dall'antropologa forense Cattaneo ha dunque garantito lo 0,00000717% di compatibilità in più. All'autista di Gorno gli inquirenti erano arrivati attraverso un suo nipote, un giovane che frequentava un locale situato vicino al campo dove venne trovato il corpo di Yara: gli inquirenti avevano deciso di prelevare il Dna a tutti i frequentatori per raffrontarli con 'Ignoto 1'. Ricostruendo il suo albero genealogico si era arrivati a Guerinoni, il cui Dna era ancora più simile a quello di 'Ignoto 1'. Per un'altra coincidenza la madre del giovane aveva tra l'altro lavorato per un certo periodo di tempo, in passato, come collaboratrice domestica proprio a casa Gambirasio.  I VICINI «Un bravo ragazzo, un muratore in proprio che conduceva una vita tranquilla». Così i vicini di casa di Giuseppe Massimo Bossetti, il presunto assassino di Yara Gambirasio, descrivono l'uomo che vive in una frazione di Mapello, in provincia di Bergamo, assieme alla moglie e alle due figlie piccole. «Non è di qua», tengono a sottolineare i vicini, «è arrivato qui e si è sposato con una ragazza del posto. Speriamo solo che non sia vero», concludono.  LE PAROLE DI ALFANO «L'Italia è un Paese dove chi uccide e chi delinque viene arrestato e finisce in galera. Può passare del tempo o può finirci subito. Ma questo è il destino che attende i criminali. Oggi, due successi che dedichiamo ai familiari delle vittime e agli italiani onesti». Lo dice il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, dopo il fermo del presunto assassino di Yara Gambirasio.  IL SINDACO «Se è vero siamo felici, era un atto dovuto alla famiglia e a tutta la comunità». Lo ha detto il sindaco di Brembate Sopra (Bergamo) alla notizia del fermo di un presunto responsabile per l'omicidio di Yara Gambirasio. «Da quando è scomparsa da casa, a Brembate, e da quando è stata trovata uccisa a Chignolo Po (Bergamo), attendevamo questo momento. Ringrazio tutti quelli che hanno messo tante risorse in campo per arrivare a questo risultato».

Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : PRIMO PIANO E ANTEPRIMA - Community : notizie in vetrina comunity
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Saturday 14 june 2014 6 14 /06 /Giu /2014 20:27

 

 

 

 

 

 

397292 104896189669319 1023336315 nINSERITO DA MICHELE PAPPACODA ​"Se si vuole evitare la totale paralisi del traffico sulla Costa di Amalfi è necessario immediatamente riattivare il servizio degli ausiliari del traffico nei punti strategici della Costiera Amalfitana".

​Lo dichiara il già Consigliere Regionale di Forza Italia Salvatore Gagliano.

"E' quanto mai singolare - prosegue - aver constatato che, paradossalmente, gli ausiliari del traffico sono stati presenti nei mesi di novembre, dicembre e gennaio, allorquando sulla Costa d'Amalfi si poteva circolare agevolmente.

​Oggi, invece, con un traffico elevatissimo di autoveicoli, autobus pubblici e privati, lungo la Statale 163 regna il caos più totale, con file di ore per percorrere pochi chilometri.

E' necessario assumere, al più presto, un provvedimento urgente per uscire da questo impasse che, di certo, non giova all'immagine prestigiosa della Costa d'Amalfi.

Dopo la scomparsa, a tutti gli effetti, della Provincia, ritengo che l'unico serio interlocutore possa essere l'Assessore al Turismo della Regione Campania.
​Un forte 'basta' alle poche attenzioni che si riservano alla Divina Costa.

Dopo la elevata limitazione delle corse via mare, dopo la declassificazione del Presidio Ospedaliero di Castiglione di Ravello, dopo il grande rischio che si corre per il blocco della Sita ad agosto, ecco anche il blocco degli ausiliari del traffico.

Tutti insieme - conclude Gagliano - dobbiamo reagire se vogliamo salvare il turismo su una delle coste più belle e prestigiose d'Italia".

FONTE IL VESCOVADO DI RAVELLO

Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : COSTIERA AMALFITANA NEWS - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Saturday 14 june 2014 6 14 /06 /Giu /2014 15:28

Maltempo in arrivo

397292 104896189669319 1023336315 nINSERITO DA MICHELE PAPPACODA ROMA - Ci siamo. «È arrivata l'ora di Summer Storm, la tempesta d'estate, un vero e proprio sconvolgimento del quadro meteorologico. L'ingresso di aria fresca dai quadranti settentrionali ha causato un'imponente scontro con l'aria calda lasciata da Ciclope; ciò ha causato i primi temporali che dalle Alpi si sono portati verso le pianure del Nordest e le regioni adriatiche». È la redazione web del sito www.ilmeteo.it a sottolineare «che l'accesa instabilità causata da Summer Storm colpirà a macchia di leopardo parecchie regioni italiane, con temporali violenti, grandinate ed occasionali trombe d'aria. 

LE PREVISIONI METEO  Le zone più colpite saranno il basso Piemonte, l'Emilia Romagna,le basse pianure settentrionali, gran parte delle regioni centrali, Appennini, coste adriatiche e tirreniche e alcune zone del meridione». «Le temperature diminuiranno gradualmente grazie all'aria fresca che arriverà dai quadranti orientali e non supereranno i 25/26°».  Secondo Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.ilmeteo.it, «l'azione instabile di Summer Storm continuerà per parecchi giorni colpendo soprattutto le regioni centrali e la Romagna, ancora con temporali violenti e possibili nubifragi, andrà meglio invece al Nord lambito dal centro depressionario che si posizionerà sulle regioni centrali». Estate quindi in pausa «per circa 5/6 giorni, il tempo necessario perché l'alta pressione si riprenda dal colpo ricevuto e si riorganizzi per conquistare nuovamente l'Italia; e lo farà decisamente verso fine mese con l'arrivo del temuto Caronte!».

LEGGO.IT

Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : PRIMO PIANO E ANTEPRIMA - Community : notizie in vetrina comunity
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Saturday 14 june 2014 6 14 /06 /Giu /2014 15:15

Distorsione alla caviglia per Buffon, dubbio su debutto (foto: ANSA)

 

397292 104896189669319 1023336315 nINSERITO DA MICHELE PAPPACODA Brivido Buffon alla vigilia di Italia-Inghilterra: il portiere azzurro e' uscito in anticipo dall'allenamento all'Amazonas Arena, ''per una lieve distorsione alla caviglia e - comeha riferito lo stesso Prandelli - si è sottoposto alle cure''. Il ct conta di recuperare il portiere, ma la sua presenza a questo punto non può essere data per certa.

Fisioterapia notturna, poi decisione
Buffon si e' sottoposto poi nella tarda serata ora locale a una prima seduta di fisioterapia alla caviglia sinistra. Al risveglio in albergo, col riscontro degli effetti, si farà il punto e Prandelli potrà prendere una decisione se impiegare o meno il portiere per la partita che comincia alle 18 ora locale, le 24 in Italia. ANSA

Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : PRIMO PIANO E ANTEPRIMA - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Monday 5 may 2014 1 05 /05 /Mag /2014 15:00
Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : RADIO SOLO MUSICHE MISTE
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Tuesday 15 april 2014 2 15 /04 /Apr /2014 12:12

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA 15/04/2014 I Carabinieri della Compagnia di Torre del Greco (Napoli) questa notte hanno arrestato 9 persone affiliate al sodalizio criminale degli ''Amodio-Abrunzo'' ritenute responsabili a vario titolo di associazione di tipo mafioso e di omicidio aggravato da finalità mafiose, tutte raggiunte da Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere emessa dal Gip di Napoli. Nel corso di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia partenopea i carabinieri hanno scoperto l'organizzazione camorristica nel quartiere napoletano di Barra, subito entrata in contrapposizione violenta con il clan ''Cuccaro'', individuando i responsabili dell'omicidio di Giovanni Bottiglieri, un affiliato al clan avversario ucciso la mattina del 23 ottobre 2013 durante un agguato in una sala scommesse di Barra.

TELECAPRINEWS

Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : CAMPANIA NEWS - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Tuesday 15 april 2014 2 15 /04 /Apr /2014 12:07

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA Picchiata dal marito davanti ai figli perché gli aveva negato l'uso del bancomat. E' successo a Napoli in Via Miano, dove ieri gli agenti del Commissariato di polizia Scampia hanno arrestato G.D.A., 40 anni, per il reato di maltrattamenti in famiglia. L'intervento dei poliziotti è avvenuto su segnalazione di lite familiare, fatta dalla donna che ha riferito di aver avuto poco prima un alterco con il marito, poi sfociato in violente percosse alla presenza dei figli di 10 e 16 anni, tutti e tre scaraventati fuori dall'abitazione dell'uomo. La vittima ha spiegato agli agenti che la lite era stata originata da futili motivi, cioè dal diniego di una tessera bancomat, ma che nel corso degli anni, in svariate occasioni, lei e i suoi figli erano stati oggetto di episodi analoghi. La donna ha aggiunto che solo in alcune occasioni l'aveva denunciato, perché fiduciosa in un recupero del marito che però non è mai avvenuto. Gli agenti sono quindi entrati nell'abitazione dove G.D.A., incurante della presenza dei poliziotti, dapprima ha riformulato la richiesta del bancomat alla moglie, poi ha ripreso a minacciare pesantemente sia la moglie che i figli e, per ultimo, ha staccato un quadro dal muro e lo ha lanciato violentemente contro la parete di fronte. Alla luce di ciò, i poliziotti lo hanno condotto in Questura dove, anche a seguito della denuncia formalizzata dalla moglie, l'uomo è stato dichiarato in stato di arresto e condotto al carcere di Poggioreale.

TELECAPRINEWS

Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : CAMPANIA NEWS - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Tuesday 15 april 2014 2 15 /04 /Apr /2014 12:03
marazzi

 

 

 

 

 

 

 

 

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA E’ morta Rosaria Marazzi, ultima figlia di Pietro e sorella dell’ex presidente Filippo, anch’egli scomparso nel 2012. Ancora da chiarire le cause della morte della donna, deceduta all’età di 60 anni nella notte probabilmente mentre dormiva. Ieri sera Rosaria Marazzi ha preso parte ad una funzione religiosa nella parrocchia di Madonna di Sotto di Sassuolo. Su Facebook sono già tanti i messaggi di cordoglio anche da parte dell’amministrazione comunale.  “Sassuolo piange un punto di riferimento, imprenditoriale e sociale – ha commentato il Sindaco Luca Caselli – una persona brillante e piena di vitalità”.

 

FONTE TRC TELEMODENA

Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : CONCORDIA SULLA SECCHIA E MODENA NEWS - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Tuesday 15 april 2014 2 15 /04 /Apr /2014 12:01

Donna accoltellata a Palermo dal suo ex fidanzato (foto: ANSA)

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA Giuseppe Casale, l'ex fidanzato della donna accoltellata ieri a Palermo e arrestato dalla polizia dopo una fuga di cinque ore, alla fine dell'interrogatorio ha ammesso parzialmente le sue responsabilità. Ha raccontato  alla polizia la propria disperazione per una storia d'amore terminata in modo tragico. Si è detto convinto di avere solo graffiato Rosalba Gucciardi (che è invece in terapia intensiva per le ferite riportate), di amarla e di non riuscire a sopportare l'ennesima separazione.

Il sanguinoso episodio è avvenuta per strada, davanti agli occhi terrorizzati di numerosi passanti in via Marchese di Villabianca, nella zona residenziale della città. La donna, Rosalba Gucciardi, 34 anni, è stata aggredita all'interno di una Fiat Seicento. Casale, 43 anni, ha aperto lo sportello dell'auto e l'ha colpita tre volte: allo stomaco, alla spalla e al braccio con un grosso coltello da cucina. Poi è fuggito. Casale, sposato e separato così come la Gucciardi, è stato intercettato a bordo della sua auto poco dopo le 23 dai poliziotti delle volanti e della squadra mobile in via Ugo La Malfa, sulla circonvallazione. Ha tentato la fuga ma è stato bloccato ed arrestato dagli agenti. Le condizioni della donna, ricoverata in gravi condizioni all'ospedale Villa Sofia, sono stazionarie. Era stata lei stessa a fare il nome del suo aggressore.

La colpevolezza dell'uomo aveva già trovato riscontro in diverse testimonianze raccolte dagli agenti. Casale, ora arrestato con l'accusa di tentativo di omicidio, era stato denunciato per stalking alcune settimane fa. La vittima aveva segnalato alla polizia pedinamenti, telefonate, messaggi continui. Rosalba Guicciardi è stata sottoposta la scorsa notte, all'ospedale Villa Sofia, ad un delicato intervento per cercare di fermare un'emorragia interna provocata dalle ferite inferte con un grosso coltello abbandonato dall' uomo sul luogo dell'aggressione. Poche ore prima, Casale postava su Facebook: 'Mi sto chiedendo sempre come sarebbero andate le cose se avessi preso decisioni diverse. Infatti ecco dove mi ritrovo in questo minuto. Le mie giornate sono buie il mondo mi è crollato addosso per colpa di una che non mi meritava. Per lei ho fatto tante rinunce giorno per giorno. Le dimostravo che ci tenevo tantissimo. Ancora oggi mi manca non posso dimenticare".

Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : NEWS ITALIA E DAL MONDO - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Tuesday 15 april 2014 2 15 /04 /Apr /2014 11:59

 (foto: ANSA)

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA COSENZA, 15 APR - Esercitava in uno studio odontoiatrico senza le abilitazioni di legge e con la "copertura" di un professionista iscritto all'albo. Un falso dentista è stato denunciato per esercizio abusivo della professione a Cosenza dalla Guardia di finanza, che ha sequestrato una sala odontoiatrica. I militari, intervenuti per una verifica fiscale, hanno sorpreso in flagranza il dentista abusivo all'opera con la supervisione di un professionista regolare, che è stato anch'egli denunciato.

Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : NEWS ITALIA E DAL MONDO - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Tuesday 15 april 2014 2 15 /04 /Apr /2014 11:56

 (foto: ANSA)

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA FOGGIA, 15 APR - Un uomo di 65 anni, Leonardo Colantuono, è morto probabilmente a causa di un investimento avvenuto nella tarda serata di ieri, a borgo Segezia, ad una decina di chilometri da Foggia. Secondo la prima ricostruzione dei carabinieri la vittima, che viveva in una campagna della zona, stava raggiungendo la sua abitazione a bordo della bicicletta quando, lungo la statale 90, sarebbe stato travolto da un'automobile. A dare l'allarme è stato un automobilista.

ANSA

Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : NEWS ITALIA E DAL MONDO - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Tuesday 15 april 2014 2 15 /04 /Apr /2014 11:53

 (foto: ANSA)INSERITO DA MICHELE PAPPACODA SASSARI, 15 APR - Stava rientrando a casa dopo aver fatto vedere la sua moto, una Yamaha 1000, a un potenziale acquirente, ma i tornanti di Sorso, sulla Statale 200, lo hanno tradito. Gennaro Mura, 29, marmista di Porto Torres, è morto ieri sera. Ha perso il controllo della due ruote ed è stato sbalzato dal mezzo finendo sull'asfalto, mentre la moto si è fermata 50 metri più avanti. Per il centauro non c'è stato nulla da fare. Inutili i soccorsi del 118 intervenuto sul posto con i carabinieri di Sorso.

ANSA

Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : NEWS ITALIA E DAL MONDO - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti

L'0RA ESATTA A CURA DEL SITO www.mikivettica.net

---

------------------ 

Présentation

  • : SITO VETTICA DI AMALFI ONLINE www.mikivettica.net
  • SITO VETTICA DI AMALFI ONLINE www.mikivettica.net
  • : Blog
  • : IL SITO BLOG www.mikivettica.net nasce da un idea e dalla volontà di Michele Pappacoda che attraverso l'inserimento di news vuole dare spazio a tanti diversabili e non di essere capaci e sentirsi soddisfatti di aver fatto una cosa loro personale in questo caso l'inserimento di news. SPERO CHE TANTI VORRANNO AGGIUNGERSI A QUESTA MIA IDEA E INSERIRE NEWS. CHI VUOLE PUO CONTATTARMI SUI VARI PROFILI FACEBBOK E SUI MIEI GRUPPI. E UNA BELLA IDEA PARTECIPATE!!!!!!!
  • Segnala questo blog
  • Torna alla home
  • Contatti

Costiera Amalfitana

images--10--copia-1.jpg

Atrani-Salerno-Atrani_small.JPG

images--12-.jpg

images--7--copia-1.jpg

images--8-.jpg

images--9-.jpg

images--11-.jpg

images--13--copia-1.jpg

immagini11.gif

immagini15.gif

immagini21.gif

immagini27.gif

immagini36.gif

musica

 

Créer un Blog

Testo Libero

Recherche

Calendrier

July 2014
M T W T F S S
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
<< < > >>

Syndication

  • Feed RSS degli articoli

Immagini a caso

  • 561266 309773382452542 1868538508 n
  • images (1)-copia-3
  • 20121001 monia
  • 20120924 frana-cinque-terre-2011
  • 20120919 pedofilia-ragazzino
  • 20121001 monia-copia-1

Profilo

  • Michele Pappacoda mjcheva@live.it
  • SITO VETTICA DI AMALFI ONLINE www.mikivettica.net
  • curioso mattinierocurioso
Crea un blog gratis su over-blog.com - Contatti - C.G.U. - Segnala abusi - Articoli più commentati