AMALFI

METEO A CURA DEL SITO www.mikivettica.net

-Duomo_di_Amalfi_small.jpg

IL DUOMO DI AMALFI

Costiera-amalfitana_small.JPG

AMALFI PANORAMA

Amalfi-con-bouganville-foto_small.jpg

Amalfi-Amalfi_small-copia-1.JPG

Costa-Amalfi_small.jpg

Profilo

  • Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it
  • GIORNALINO VETTICA DI AMALFI ONLINE www.mikivettica.net
  • curioso mattinierocurioso

FOTO VARIE

immagini8.gif

immagini5.gif

immagini15-copia-1.gif

immagini27-copia-1.gif

immagini35.gif

immagini48.gif

immagini45.gif

Thursday 18 december 2014 4 18 /12 /Dic /2014 14:23

http://www.leggo.it/MsgrNews/PANORAMA/20141218_ad_154853802.jpg.pagespeed.ce.61By1t7ITF.jpg

10484944 267305636773102 494429539358328247 n INSERITO DA ANGELA CECERE

CORDOBA (SPAGNA) - Un asinello di 5 mesi è morto dopo due giorni di agonia provocati da un uomo di 150 kg che l'ha montato solo per scattarsi una foto. Troppo pesante il signore obeso che ha scavalcato la recinsione, è montato in sella al cucciolo di asino e ha chiesto all'amico di scattare una foto per immortalare la scena e pubblicarla su facebook. Ma se il suo click gli ha portato un sorriso, per il povero Platero non è andato allo stesso modo. Ha subito mostrato al padrone di non stare bene e dopo due giorni passati peggiorando di ora in ora, è stato abbattuto perché vittima di troppe sofferenze. Secondo la polizia, che è alla ricerca dell'uomo, Platero è stato "letteralemente schiacciato".

LEGGO.IT

18.12.2014.

Di Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : NEWS ITALIA E DAL MONDO - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 18 december 2014 4 18 /12 /Dic /2014 14:17

http://www.leggo.it/MsgrNews/PANORAMA/20141218_tasse-rifiuti-672.jpg.pagespeed.ce.mc9jiVdIqp.jpg

10484944 267305636773102 494429539358328247 n INSERITO DA ANGELA CECERE

ROMA - Dopo la Tasi e l'Imu, ecco la Tari.I Comuni stanno inviando in questi giorni i bollettini per il pagamento di una rata della Tari, la tassa sui rifiuti, per un incasso totale di 8 miliardi. Lo calcola il centro studi di Federconsumatori (Creef), secondo il quale l'aumento medio per quest'anno sarà del 2,84%. Tra il 2010 e il 2014 - stima invece il centro studi - l'aumento medio, per un appartamento di 100 metri quadrati con un nucleo familiare di 3 persone, è stato del 20,65%, pari a 50 euro e di molto superiore all'inflazione (7%). Lo studio ha preso in esame gli importi della Tari 2014 nelle 110 città capoluogo e mette in evidenza la giungla tributaria prevista per questo prelievo: «città che vai - sintetizza la Federconsumatori - Tari che trovi». L'impatto della nuova tassa sui bilanci delle famiglie risulta rilevante, non solo perchè le cifre previste sono considerevoli ma soprattutto perchè nelle ultime settimane dell'anno si concentrano anche i termini di pagamento di altri tributi. «Proprio in questi giorni, infatti, oltre alle scadenze di Tasi, Imu e addizionale Irpef - spiega la nota - i cittadini stanno ricevendo anche bollette di acconto o di saldo della nuova Tari 2014. Secondo le nostre previsioni l'incasso complessivo dei comuni ammonterà, per la Tari, a 8 miliardi, con un aumento medio per le famiglie italiane del +2,84% rispetto al 2013, senza considerare la componente servizi indivisibili». L'incremento in valore assoluti è di 8 euro, per una spesa complessiva media per la famiglia tipo che passa dai 282 euro della Tares 2013 ai 290 Euro per la Tari 2014. L'aumento, però, lievita se si considerano gli ultimi quattro anni: sale al 20,65%, a fronte di un'inflazione nazionale nello stesso lasso di tempo del 7%. «Significa che l'aumento è stato il triplo del'inflazione», denuncia il vice presidente di Federconsumatori Mauro Zanini. In particolare, l'incremento rilevato è stato del 165% a Reggio Calabria, del 105% a Sanluri, del 73% a Cagliari, del 63% a L'Aquila, del 61% a Palermo, Messina, Matera e Avellino, del +58% a Pisa, del +56% a Pescara e a Trapani e del +54% a Carbonia. Risultano invece in calo gli importi a Cremona (-14%), a Verbania (-13%), a Caserta (-11%), a Cuneo (-9%) ed a Napoli e Udine (-8%). La classifica delle 10 città più care vede in testa Cagliari con una spesa di 532 Euro. Seguono Siracusa con 502 Euro, Reggio Calabria con 496 Euro, Salerno con 473 euro, Napoli con 463 euro, Catania con 434 euro, Grosseto con 414 euro, Carbonia con 412 euro, Benevento con 409 euro e Carrara con 406 euro. Si paga di meno, invece, a Cremona (con una spesa di 136 Euro), Isernia (155 euro), Udine (161 euro), Brescia e Belluno (175 euro), Vibo Valentia e Ascoli (185 euro), Mantova (186 euro), Verona (190 euro) e Trento (192 euro). Le grandi città vedono Roma al 17 posto con una spesa annua di 372 euro, Perugia al 21 posto con 358 euro, Palermo al 24 posto con 351 euro, Genova al 27 posto con 344 euro, Torino al 28 posto con 342 euro e Venezia al 29 posto con 341 euro. Alla 36 posizione troviamo Milano, (spesa annua di 320 euro) mentre Bari occupa il 40 posto, con una spesa di 317 euro. Bologna (56 posto) e Firenze (85 posto) si collocano invece al di sotto della media nazionale, rispettivamente con 277 euro e 222 euro di spesa annua.

LEGGO.IT

18.12.2014.

Di Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : NEWS ITALIA E DAL MONDO - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 18 december 2014 4 18 /12 /Dic /2014 14:08

http://www.leggo.it/MsgrNews/PANORAMA/20141218_353.jpg.pagespeed.ce.hmIXAOJqFd.jpg

10484944 267305636773102 494429539358328247 n INSERITO DA ANGELA CECERE

È partito l'iter dello stadio della As Roma in Assemblea Capitolina. A dare il via ai lavori sulla delibera che attesta l'utilità pubblica dell'opera, ieri, è stata la relazione - con tanto di slide - dell'assessore capitolino all'Urbanistica Giovanni Caudo. Il Consiglio comunale si riunirà anche oggi (alle 14 scadranno i termini per presentare emendamenti) sullo stesso tema, ma l'ok al provvedimento è atteso nella seduta di lunedì 23 dicembre. Anche se sul progetto c'è la forte incognita legata agli espropri. A tuonare è Daniele Frongia, 5 Stelle: «Questa votazione determinerà aumento dei prezzi dei terreni, quindi con gli espropri si creerà un disavanzo che potrebbe arrivare ad oltre 500 milioni di euro». Sul progetto non mancano nemmeno le critiche. Il Comitato Difendiamo Tor di Valle dal cemento ha fatto sapere di aver «consegnato al sindaco un documento contenente tutti i motivi di contrarietà» all'opera: «L'impatto sui quartieri di Torrino e Decima sarebbe pesantissimo, un impatto generato non solo dallo stadio ma soprattutto dalla cementificazione che ne accompagna la realizzazione». «Abbiamo presentato due emendamenti alla delibera» ha annunciato il capogruppo Sel Gianluca Peciola: «Nel primo indichiamo come assoluta priorità la salvaguardia ambientale del territorio sui cui ricade l'opera». Secondo Italia Nostra «nelle criticità non si considera il rischio idrogeologico al quale è soggetta l'area di Tor di Valle. L'aver continuato a sostenere che non occorre una variante di Piano regolatore per i nuovi 900.000 metri cubi dovuti alla società proponente per le opere pubbliche è un'altra decisione che dovrebbe convincere i consiglieri comunali a negare con il loro voto l'interesse pubblico».

LEGGO.IT

18.12.2014.

Di Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : NEWS ITALIA E DAL MONDO - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 18 december 2014 4 18 /12 /Dic /2014 13:44

http://www.leggo.it/MsgrNews/PANORAMA/20141218_20140708_fanella_camilluccia_sopralluogo.jpg.pagespeed.ce.TtRdpjfwOW.jpg

10484944 267305636773102 494429539358328247 n INSERITO DA ANGELA CECERE

Nuovi arresti e perquisizioni questa mattina a Roma da parte della squadra mobile nell'ambito dell'inchiesta sull'omicidio di Silvio Fanella, considerato l'ex cassiere di Gennaro Mokbel, ucciso a luglio nella sua abitazione di Roma alla Camilluccia. Le indagini sono state coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma. Le indagini vanno a colpire gli esecutori e organizzatori del tentato sequestro sfociato nell'omicidio di Fanella, rivelando - a quanto reso noto - il coinvolgimento a vario titolo di numerose persone, pregiudicate e legate all'estrema destra, che gravitano sul litorale romano di Ostia, in Piemonte, Lombardia e Trentino Alto Adige. Tra gli arrestati, Emanuele Macchi di Cellere, ex N.A.R. fermato nel sud della Francia dalla Squadra Mobile di Roma lo scorso settembre, e Manlio Denaro, già coinvolto nelle indagini sulla truffa Fastweb Telecom Sparkle. La polizia ha arrestato già nei mesi scorsi i presunti esecutori materiali dell'omicidio: Giovanni Battista Ceniti, rimasto ferito durante il delitto, Egidio Giuliani e Giuseppe Larosa, rintracciati a Roma e a Novara lo scorso 7 settembre.

LEGGO.IT

18.12.2014.

Di Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : NEWS ITALIA E DAL MONDO - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 18 december 2014 4 18 /12 /Dic /2014 12:31

10309172 267302893440043 4937791116188659039 nDI MICHELE PAPPACODA Purtroppo la mia condizione di disabile dipende completamente, purtroppo, dal menefreghismo e dalla maleducazione di questo paese. A volte mi chiedo come posso pretendere che il Governo mi porti rispetto e soprattutto mi veda, se non riesco neanche a coinvolgere i miei concittadini? Mentre lo Stato mette in atto continuamente una discriminazione mirata ai disabili, la maggior parte delle persone se ne frega della propria specie, quella umana, che dovrebbe essere intelligente, altruista, generosa, ma non lo è neanche lontanamente.

E’ tutto troppo frustrante e a volte mi fa perdere la voglia di investire le mie poche forze in una battaglia già persa a tavolino. Non raccontiamoci favole! Io non lo faccio, perchè sono realista. E allora vi starete chiedendo perchè insisto. Prima di tutto appoggio l’insistenza perchè ho la testa molto dura e da sempre quando mi metto in mente di fare qualcosa la devo eseguire bene o neanche la inizio. I risultati sono praticamente pari a zero, ma non ce la faccio ad abbandonare le generazioni future. Ebbene sì, lo faccio per i posteri; non potrei sopportare di essere anche in piccola parte la resposabile di diritti mancati, perchè non ho combattuto. Rispetto ai nostri politici io desidero stare in pace con la mia coscienza, dormire tranquilla e soprattutto quando non ci sarò più sapere, per certo, di avere dato il massimo in base a ciò che la mia malattia mi consentiva.

Di Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : IL DIARIO DI MICHELE PAPPACODA - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 18 december 2014 4 18 /12 /Dic /2014 12:27

10309172 267302893440043 4937791116188659039 nINSERITO DA MICHELE PAPPACODA È mancato il nostro direttore responsabile Franco Bomprezzi ed è una grandissima perdita per il giornalismo e per il mondo di tutte le disabilità. Ne pubblichiamo uno dei suoi ultimi scritti, “Liberi di volare”, che lo “racconta” nel miglior modo possibile

 

Franco BomprezziTrent’anni di amicizia e più di venti a collaborare, confrontarsi, discutere, rendono quasi impossibile, a chi scrive, usare troppe parole per ricordareFranco Bomprezzi, direttore responsabile di questa testata, mancato poche ore fa.
Cercando per un istante di uscire dal personale, è un colpo davvero duro, una grandissima perdita per il giornalismo “vero” e per il mondo di tutte le disabilità.
Qui di seguito diamo spazio a uno degli ultimi testi pubblicati da Franco nel suo blog
FrancaMente del settimanale «Vita», intitolato semplicemente Liberi di volare e scritto in queste settimane di malattia. È un testo che più di mille parole “racconta Franco” nel migliore dei modi possibile.
Grazie, Franco, è stato bello lavorare e ridere assieme. Mi manchi già moltissimo. (Stefano Borgato)

«Sì, c’è anche il numero del letto: 15. Un piccolo progresso dal letto 14 dell’Unità Spinale di Niguarda di Milano, da dove scrissi qualche anno fa piccole cronache di degenza e di umanità. Questa volta mi trovo al Centro Clinico NEMO, sempre al Niguarda. Ho scelto di ricoverarmi qui per capire bene che cosa stesse succedendo al mio organismo, che non sta funzionando a dovere, e non solo per le conseguenze di un’embolia polmonare. Avevo ragione, c’era altro, problemi per così dire di funzionamento nientemeno che del pancreas e del fegato. Lo hanno capito in poche ore di day-hospital e quindi non mi hanno lasciato andare a casa, ma sono stato accolto subito in questo reparto luminoso, caldo, dai colori pastello della speranza e della serenità: i colori del pesciolino Nemo. Perché qui c’è una rete che spinge verso l’alto, con affiatamento e competenze elevatissime.
Dicevo del numero del letto. In realtà la camera nella quale mi trovo ha un nome: Liberi di volare, e dentro è piena di fumetti che rappresentano aerei in volo, e persino sul pavimento sono tracciati aeroplanini color arancio.
È un centro specializzato nato dall’incrocio di tante volontà e di personaggi tenaci: Alberto Fontana, Mario Melazzini, Renato Pocaterra, come dire UILDM e Telethon, AISLA, Famiglie SMA (atrofia muscolare spinale). Il tutto convergente nella Fondazione Serena, un modo concreto di coniugare ricerca e assistenza, e offrire un servizio di eccellenza a tante famiglie che non avevano fino a pochi anni fa un riferimento unico al quale rivolgersi con fiducia.
Ecco, è qui che sto combattendo una nuova battaglia per ritrovare salute e qualità della vita. Coccolato dalle OSS e dagli infermieri, curato con attenzione certosina dall’équipe medica, sento già i primi segni della riscossa. Ma sono anche giorni nei quali il pensiero è davvero libero di volare. Il pensiero di ciò che ho fatto sino ad ora, di ciò che vorrei continuare a fare a lungo, l’analisi serena dei progetti che mi spingono a guarire in fretta, perché c’è tanto da fare.
In un Paese nel quale sembra che nulla funzioni, ho trovato la conferma che non è vero, non c’è da disperarsi. Volevo per ora condividere con voi questa mia sensazione di serenità. Ne scriverò ancora.
Franco Bomprezzi».

FONTE SUPERANDO.IT

Di Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : Sez. Disabilità news - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 18 december 2014 4 18 /12 /Dic /2014 12:25

 © ANSA

10309172 267302893440043 4937791116188659039 nINSERITO DA MICHELE PAPPACODA MILANO, È stata presentata oggi dai tre giudici come l'edizione con più iscritti e alla quale ha partecipato una carica di under trenta, la numero quattro di Masterchef Italia in partenza domani su Sky Uno Hd. Sotto lo sguardo di Carlo Cracco, Joe Bastianich e Bruno Barbieri, i concorrenti si sfideranno durante 12 prime serate già registrate, così come la finale. "Da qualche anno - dicono da Sky - grazie a Masterchef i bambini vogliono fare anche gli chef e non solo i calciatori".ANSA

Di Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : SEZ.CULTURA E SPETTACOLI - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 18 december 2014 4 18 /12 /Dic /2014 12:21

Matteo Renzi © ANSA

10309172 267302893440043 4937791116188659039 nINSERITO DA MICHELE PAPPACODA L'obiettivo è approvare la legge elettorale in Senato entro gennaio, prima dell'elezione del nuovo presidente della Repubblica. Lo ha detto, secondo quanto riferisce più di un presente, il premier Matteo Renzi nel corso dell'assemblea con i senatori Pd. "Non possiamo abbandonare i lavoratori o veder svendere Ilva al primo privato che vuole approfittarne". Così il premier Matteo Renzi nel suo intervento all'assemblea Pd, secondo quanto riferito su Twitter da Francesco Russo. Un presente alla riunione aggiunge che il premier ha annunciato il decreto in Cdm il 24 dicembre. No a una norma transitoria da inserire nella legge elettorale per una "legge ponte" in caso si vada a votare prima dell'approvazione dell'Italicum. Lo ha detto, secondo quanto si apprende, il presidente del Consiglio Matteo Renzi nell'assemblea al Senato. La proposta di alcuni senatori renziani era inserire il Mattarellum come norma transitoria dell'Italicum. Via libera alla riforma costituzionale alla Camera entro il 31 gennaio. E' l'obiettivo indicato, secondo quanto si apprende, dal presidente del Consiglio Matteo Renzi nel corso dell'assemblea con i senatori Pd. Sì a fissare una data certa per l'entrata in vigore dell'Italicum. Lo ha ribadito, secondo quanto si apprende, Matteo Renzi nel corso dell'assemblea con i senatori del Partito democratico. Il premier, secondo quanto riferisce Francesco Russo su Twitter, ha ribadito i cardini della riforma: "Abbassamento delle soglie di sbarramento, parità di genere, no all'apparentamento" delle liste. E ancora: "Ballottaggio, no a veto di piccoli partiti, premio di maggioranza, no liste bloccate, regole condivise". Per eventuali modifiche alla legge elettorale - avrebbe aggiunto - serve l'accordo di tutti i partiti della maggioranza e di Forza Italia. Alcuni senatori dem hanno sollecitato in particolare una modifica sui cento capilista bloccati. Votiamo nel 2018 con l'Italicum - Si andrà a votare con l'Italicum nel 2018. Lo ha ribadito Matteo Renzi, secondo quanto riferiscono i presenti, nel corso dell'assemblea del Pd. Poiché l'orizzonte è la scadenza naturale della legislatura, ha spiegato il premier, è possibile fissare per l'entrata in vigore della nuova legge elettorale anche una data differita rispetto alla sua approvazione.ANSA

Di Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : SEZ.POLITICA - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 18 december 2014 4 18 /12 /Dic /2014 12:19

10309172 267302893440043 4937791116188659039 nINSERITO DA MICHELE PAPPACODA Colpo di mercato in casa Costa d'Amalfi. La società ha ufficializzato l'acquisizione del cartellino di Vincenzo Bottone.
Il difensore classe '95 ha firmato la settimana scorsa, ed ha già fatto il suo debutto in campionato sabato nella partita casalinga contro il Castel San Giorgio, subentrando nella ripresa.

Il giocatore ha un curriculum di tutto rispetto: ha militato nelle formazioni giovanili di Sansovino, Arezzo e Pisa prima di approdare in Serie D umbra al Pierantonio, in Eccellenza al Subasio e nella stessa categoria ma nella regione Marche alla Sambenedettese, l'anno scorso.
Il calciatore, dunque, va ad arricchire l'organico del Costa d'Amalfi.IL VESCOVADO DI RAVELLO 

Di Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : Sport News e Sport locale - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 18 december 2014 4 18 /12 /Dic /2014 12:15

10841520_855955557759374_2043149088_n-copia-1.jpg

10484944 267305636773102 494429539358328247 n INSERITO DA ANGELA CECERE

Maiori, Costiera amalfitana. Una poltrona per tanti pretendenti. La cittadina costiera sarà chiamata a rinnovare il Consiglio e soprattutto a scegliere la nuova guida. E, allo scranno più alto di Palazzo Mezzacapo, ambiscono in tanti. Un vero e proprio esercito che potrebbe presentarsi ai nastri di partenza, come già accaduto alla scorsa tornata elettorale. Dando (quasi) per scontato che il primo cittadino uscente non richiederà la fiducia ai marioresi, il suo posto all’interno della maggioranza potrebbe essere preso dall’assessore Valentino Fiorillo. Che, come 5 anni fa, potrebbe trovarsi come avversario Bonaventura Sorrentino, l’unico finora che ha deciso di giocare a carte scoperte, annunciando la sua disponibilità attraverso un manifesto. Chi, invece, non ha ancora chiarito le proprie intenzioni, è la minoranza consiliare, che seppure in quest’ultimo periodo ha marciato compatta contro l’amministrazione, è figlia della parcellizzazione delle scorse comunali. Giuseppe Confalone, Antonio Capone, Francesco Amato, Lucia Mammato, Raffaele Capone e Lello Cipresso dovranno, infatti, prima o poi, decidere il da farsi. E, in particolar modo, se continuare l’alleanza oppure viaggiare autonomamente. Nell’agone politico, tuttavia, sembra deciso a scendere anche l’ex assessore Enrico Califano, mentre resta ancora in piedi l’ipotesi di una lista del M5S che potrebbe essere l’unica “partitica” del lotto dei partecipanti. È escluso, infatti, che anche il Pd, il solo partito che continua a mantenere una propria sezione nel paese della Divina, coordinata da Francesco Del Pizzo, possa dare il proprio simbolo ad una lista. Gaetano de Stefano

LA CITTA

18.12.2014.

Di Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : COSTIERA AMALFITANA NEWS - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 18 december 2014 4 18 /12 /Dic /2014 12:13

10309172 267302893440043 4937791116188659039 nINSERITO DA MICHELE PAPPACODA Il Gruppo Sportivo Minori vince il "derby" contro la PCA. Si interrompe la serie negativa di quattro sconfitte consecutive per il GS Minori che vince giocando una buona partita.

Quintetto iniziale con D'Amato, Citarella, Salvestri, Apicella e Bonito. Tutte e due le squadre sono molto tese, all'inizio della partita hanno difficoltà a realizzare anche canestri facili, poi lentamente si sbloccano: Minori va avanti di sei lunghezze. I ragazzi della PCA però non demordono e sono molto combattivi. Il primo quarto si chiude con Minori avanti di quattro punti. Nel secondo periodo i minoresi riescono a giocare di più in campo aperto anche se gli errori di lettura sono molto frequenti e manca la reattività specialmente in difesa per poter innescare il contropiede. Coach Apicella fa entrare quasi tutti aggiudicandosi anche il secondo periodo di cinque punti. Il primo tempo si chiude con nove punti di vantaggio.

Nel terzo periodo i primi tre minuti sono veramente buoni: Minori si difende con grande efficacia, realizzando alcuni contropiedi. Con un parziale di 12 a 0 chiude la partita. Ma i ragazzi della PCA non ci stanno e lottano come leoni riducendo ancora una volta lo svantaggio.

Nel quarto periodo coach Apicella dà spazio a tutti mentre i ragazzi della PCA iniziano a sentire la stanchezza: la partita finisce 53 a 29 per il GS Minori.

«Abbiamo giocato una discreta partita - spiega coach Apicella - i margini di miglioramento sono ancora ampi, in solo due mesi e mezzo di lavoro chiudiamo prima della pausa natalizia con un bilancio per me buono di tre vittorie e quattro sconfitte, ma soprattutto con la consapevolezza che la costruzione del gruppo è in atto: il cammino è lungo ma non mi spaventa, sono convinto che questa diventerà col tempo un'ottima squadra».

TABELLINO GS MINORI

Citarella 14, D'Amato 12, Salvestri 12, Bonito 6, Giordano 5, Apicella 4, Fiorillo-, Gatti-, Di Bianco-, Proto-, Apuzzo-,Ruocco-, Coach Mimmo Apicella.

FONTE IL VESCOVADO DI RAVELLO

Di Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : Sport News e Sport locale - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 18 december 2014 4 18 /12 /Dic /2014 12:08

10309172 267302893440043 4937791116188659039 nINSERITO DA MICHELE PAPPACODA La città delle acque tra i comuniscelti per il lancio delservizio. Castellammare distabia è tra i comuniscelti, insieme a Cicciano, dal gruppo Telecom Italia per il lancio del servizio "ultra internet", la nuova rete in fibra ottica. Si tratta di connessione superveloce che consentirà di raggiungere i 30 megabit al secondo in download e che aspira, nel futuro, a garantire una velocità ancora più elevata, fino a toccare i 100 megabit alsecondo. "Da oggi in molte aree dei due comuni campanisono già attivi iservizi in fibra ottica per cittadini e imprese. I piani di sviluppo prevedono che, entro il 2015, la copertura supererà il 90 % della popolazione corrispondente rispettivamente ad oltre 25mila unità abitative a Castellammare di Stabia e a più di 5mila a Cicciano" si legge nel comunicato della società di telefonia. "Il lancio commerciale dei servizi in fibra ottica basati sulla FTTCab (Fiber to the Cabinet) è il risultato degli importanti investimenti di Telecom Italia per la realizzazione in città della rete NGAN (Next Generation Access Network). C'è la volontà ­ prosegue il comunicato ­ di sviluppare infrastrutture sempre più moderne e in grado di offrire servizi tecnologicamente evoluti per rispondere alle esigenze dei cittadini e delle imprese, per consentire sempre più un modello "digital life" ricco di prestazioni tecnologiche e applicazioni innovative basate sulle reti di nuova generazione". I lavori per l'installazione della fibra ottica erano iniziati in città prima dell'estate. Molte sono state le polemiche nel corso dei mesi per i continui disservizi causati alla città, tra cui ricordiamo i tubi dell'acqua tranciati che avevano allegato il Corso Vittorio Emanuele e il black out al Viale Europa che aveva lasciato al buio l'ospedale San Leonardo. A seguito di questi incidenti si era reso necessario anche un intervento del comune, per sollecitare maggiore attenzione alla ditta e aisuoi operai impegnati nei lavorisul territorio. Finiti i disservizi della fibra ottica adesso la cittadinanza stabiese potrà finalmente usufruire della sua connessione superveloce.

di Raffaella Drammatico StabiaChannel.it

Di Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : MONTI LATTARI E CASTELLAMMARE NEWS - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 18 december 2014 4 18 /12 /Dic /2014 12:06

10841520_855955557759374_2043149088_n.jpg

10484944 267305636773102 494429539358328247 n INSERITO DA ANGELA CECERE

Oramai tutti lo chiamavano "don Ambrogio" da quando era studentello ed abitava al primo piano di un fabbricato di piazza Umberto a Minori, vista mare. La storia di questo nome è datata decenni ed Enzo ormai lo aveva cucito addosso , tanto che il lido alla spiaggia di sua proprietà aveva come insegna "Ambrogio's" e pochi sapevano che si chiamava Vincenzo. Mente fina, autodidatta, figlio di quel Minicuccio d'Auria cui tutti si rivolgevano nel momento della necessità,perchè mettesse a disposizioni le sue innumerevoli amicizie. Di Enzo il grande Alfonso Gatto confidò un giorno al maestro Carotenuto: quel giovane ha una penna scorrevole e corretta. E rispondeva a verità la padronanza della lingua italiana di Enzo, tanto che a scuola gli insegnanti non potevano esimersi dal dargli ottimi voti in italiano e storia, nonostanze le carenze in altre discipline. La comune frequentazione amalfitana ci portò entrambi a trovare una moglie in quella città, anche se la sua, Bruna,conosciuta e frequentata ad Amalfi, veniva da Battipaglia e ad Amalfi studiava all'istituto per il Turismo. Negli ultimi tempi aveva affidato la conduzione del lido alla spiaggia ai figli Nico e Malika, per la quale, spinto dalla moglie, aveva aperto a suo tempo un ufficio di viaggi "La Splash Travel". I minoresi erano a conoscenza dei suoi problemi di salute, ma non immaginavano una tale repentina evoluzione del male. Noi eravamo andati a fargli visita, mercoledì sera, e la sconvolgente notizia ci ha raggiunti sulla strada del rientro a Minori. Per il suo comportamento nella vita terrena, sollecitiamo un posto di riguardo nell'alto dei cieli.

18.12.2014.

Di Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : COSTIERA AMALFITANA NEWS - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 18 december 2014 4 18 /12 /Dic /2014 12:01

10309172 267302893440043 4937791116188659039 nINSERITO DA MICHELE PAPPACODA Gli inquirenti stanno in queste ore approfondendo le indagini alla ricerca del contesto esatto in cui è maturato ilraid incendiario. Due autovetture bruciate e tanta paura la scorsa notte. È accaduto al quartiere Moscarella di Castellammare. Nella notte tra martedì e mercoledì, infatti, un incendio doloso ha divorato completamente due autoveicoli e danneggiato un terzo. Intervenuti prontamente sul posto i vigili del fuoco e i poliziotti del locale commissariato, diretti dal primo dirigente Pasquale De Lorenzo. Secondo quanto appurato dalle forze dell'ordine si è trattato di un rogo di origine dolosa: nel mirino dei piromani le due auto distrutte di proprietà di un pregiudicato residente nel rione. Gli inquirenti stanno in queste ore approfondendo le indagini alla ricerca del contesto esatto in cui è maturato il raid incendiario. Il titolare dei veicoli non avrebbe fornito alcuna indicazione utile agli agenti.

di Federica Rispoli StabiaChannel.it

http://www.stabiachannel.it/news/index.asp?idnews=48974

Di Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : MONTI LATTARI E CASTELLAMMARE NEWS - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Thursday 18 december 2014 4 18 /12 /Dic /2014 11:57

10309172 267302893440043 4937791116188659039 nINSERITO DA MICHELE PAPPACODA

Una calda cena d’autunno: la Zuppa di verdureLa pentola a pressione semplifica davvero la vita! Prendi ad esempio questa sana e gustosa zuppa di verdure, che potrai preparare per la tua famiglia in un attimo. Da proporre in tante diverse varianti, a seconda di quello che hai in dispensa. Proprio l’ideale i primi freddi dell’autunno!


Ingredienti per 6 persone
1.    2 cucchiai di olio d'oliva 
2.    1 carota tritata 
3.    1 cipolla, tagliata a dadini 
4.    1 patata bianca, sbucciata e tagliata a dadini 
5.    1 gambo di sedano, tritato 
6.    1 spicchio d'aglio, tritato 
7.    Polpa di pomodori, tagliati a cubetti 
8.    6 tazze di brodo di pollo o brodo vegetale 
9.    1 cucchiaino di erbe miste secche (timo, basilico, origano) 
10.    ½ tazza di pasta secca (maccheroni o farfalline) 
11.    Sale e pepe nero macinato

Preparazione
1.    Metti a rosolare nella pentola a pressione le carote, le cipolle, le patate, il sedano e l’aglio in 
olio di oliva, per circa 2 minuti.
2.    Aggiungi gli altri ingredienti. Chiudi il coperchio e cuoci a pressione alta per 5 minuti.
3.    Togli dal fuoco e rilascia lentamente la pressione (utilizza la valvola di rilascio rapido o mettila sotto acqua corrente fredda.) 
4.    Rimuovi con cautela il coperchio, condisci a piacere con sale e pepe. Se preferisci, puoi frullare la zuppa con una frullatore ad immersione e servire una deliziosa crema di verdure.
5.    Servi con crostini di pane croccanti. 

Di Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it - Pubblicato in : SEZIONE RICETTE - Community : L'informazione di Michele Pappacoda
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti

L'0RA ESATTA A CURA DEL SITO www.mikivettica.net

---

------------------ 

Présentation

  • : GIORNALINO VETTICA DI AMALFI ONLINE www.mikivettica.net
  • GIORNALINO VETTICA DI AMALFI ONLINE www.mikivettica.net
  • : Blog
  • : IL GIORNALINO VETTICA DI AMALFI ONLINEwww.mikivettica.net nasce da un idea e dalla volontà di Michele Pappacoda che attraverso l'inserimento di news vuole dare spazio a tanti diversabili e non di essere capaci e sentirsi soddisfatti di aver fatto una cosa loro personale in questo caso l'inserimento di news. SPERO CHE TANTI VORRANNO AGGIUNGERSI A QUESTA MIA IDEA E INSERIRE NEWS. CHI VUOLE PUO CONTATTARMI SUI VARI PROFILI FACEBBOK E SUI MIEI GRUPPI. E UNA BELLA IDEA PARTECIPATE!!!!!!!
  • Segnala questo blog
  • Torna alla home
  • Contatti

Costiera Amalfitana

images--10--copia-1.jpg

Atrani-Salerno-Atrani_small.JPG

images--12-.jpg

images--7--copia-1.jpg

images--8-.jpg

images--9-.jpg

images--11-.jpg

images--13--copia-1.jpg

immagini11.gif

immagini15.gif

immagini21.gif

immagini27.gif

immagini36.gif

musica

 

Créer un Blog

Testo Libero

Calendrier

December 2014
M T W T F S S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
<< < > >>

Syndication

  • Feed RSS degli articoli

Immagini a caso

  • 20090319 3346 angelacelentano4
  • 20120924 superman-suicida
  • download
  • 20120928 jessica-filiati-uccisa
  • 20120920 coltello-decapita
  • poesia di padre pio

Profilo

  • Di Michele Pappacoda mjcheva@live.it
  • GIORNALINO VETTICA DI AMALFI ONLINE www.mikivettica.net
  • curioso mattinierocurioso
Crea un blog gratis su over-blog.com - Contatti - C.G.U. - Segnala abusi - Articoli più commentati