------------ ---------- ---------------------------------------
Watch live streaming video from direttastreamingdimichelepappacoda at livestream.com
------------------------------------------- -------------------------------------------------------------------------------- ------ ---------- salerno e provincia news - GIORNALE VETTICA DI AMALFI ONLINE VELASCA VIMERCATE NEWS www.mikivettica.net
Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Présentation

  • : GIORNALE VETTICA DI AMALFI ONLINE VELASCA VIMERCATE NEWS www.mikivettica.net
  •  GIORNALE VETTICA DI AMALFI ONLINE  VELASCA VIMERCATE NEWS www.mikivettica.net
  • : Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net nasce da un'idea e dalla volontà di Michele Pappacoda che attraverso l'inserimento di news vuole dare spazio a tanti diversabili e non di essere capaci e sentirsi soddisfatti di aver fatto una cosa loro personale in questo caso l'inserimento di news. SPERO CHE TANTI VORRANNO AGGIUNGERSI A QUESTA MIA IDEA
  • Contatti

Profilo

  • Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net

AMALFI

SITO BLOG GESTITO DA DIVERSABILE E ARTICOLI INSERITI DA DIVERSABILI SENZA ALCUN SCOPO DI LUCRO!!!!!!!!!!!!!

DUOMO DI AMALFI

Amalfi Amalfi piccolo

------- --------

AMALFI PANORAMA

Amalfi con bouganville foto piccola

Costa Amalfi piccolo

Amalfi porto piccolo

Costiera amalfitana piccolo

Recherche

Costiera Amalfitana

images (12)

Atrani-Salerno-Atrani_small.JPG

images (10)-copia-1

 

images (13)-copia-1

images (7)-copia-1

images (9)

images (11)

musica

Risultati immagini per ravello

Risultati immagini per ravello

Risultati immagini per ravello

Risultati immagini per ravello

Risultati immagini per ravello

16 ottobre 2017 1 16 /10 /ottobre /2017 08:34
SALERNO E PROVINCIA NEWS MANIFESTAZIONE PER IL CIRCOLO NAUTICO

DI MICHELE PAPPACODA Nel pomeriggio di ieri si è svolta in Piazza della Concordia a Salerno, la manifestazione del Circolo nautico alla presenza dei tutti i proprietari di barche e concessionarie. Vi è stata una premiazione e sul finale una festa di tarantelle e tamurre.

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
14 ottobre 2017 6 14 /10 /ottobre /2017 09:10

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA SALERNO - A Napoli un pacchetto su tre è  illegale. Nel capoluogo campa­no il 28% delle sigarette vendu­te  viene  dal  mercato  illegale.  Seguono Palermo  (12%), Giu­gliano  (provincia  di  Napoli,  10%)  ma  a  Salerno  supera  il  6%. Il contrabbando di sigaret­te sta tornando a essere un fe­nomeno diffuso in Cam pania  (il 37% dei pacchetti venduti è  illegale) e Salerno si conferma  non solo porto di approdo ma  anche  di  consumo  del  fumo  fuorilegge.

 

Numeri che non ac­cennano a diminuire neanche  dopo  i maxi sequestri  di ton­ nellate  di  "bionde”  del  2013, 2014, 2015 e 2016 o la scoperta  di organizzazioni criminali de­dicate. Un dato che peggiora nell’Agro nocerino. Salerno città e in  particolare la provincia si con­ ferm ano  snodi  nevralgici  del  traffico  in  un’Italia  dove  la  vendita di sigarette di contrab­bando  “fattura”  4,5  miliardi  ogni anno, pari al 5,8% del to ­ tale, con un danno per lo Stato  di  882  milioni  di  euro  per  i  mancati introiti della  relativa  tassazione. In Italia, il fenom e­ no  è  nettam ente  inferiore  ri­spetto a quello registrato fino  ai  primi  anni  Duemila,  dimi­nuzione  innescata dalla  forte  repressione del contrabbando  e, soprattutto,  con  l’innalza­ m ento dei prezzi delle sigaret­te legali nel centro nord Euro­pa che ha reso più convenien­te  convogliare  i  carichi  verso  quelle realtà che verso l’Italia.  Dal 2010, però, il contrabban­do di bionde è tornato a ricre­scere, specie in Campania con  modalità meno eclatanti. Le quattro linee di rifornimento. Un tempo c’erano le flotte dei  motoscafi blu,  quelli  di  santa  Lucia  a  Napoli  o  a Torre An­nunziata,  raccontati  nei  film  di Mario Merola negli anni Set­tanta e Ottanta, o quelli bian­chi o  grigi  pugliesi  degli anni  Novanta e primi Duemila,  gli  inseguimenti  a  mare  o  sulle  autostrade  con  la  Guardia  di  Finanza, i grossi carichi persi.  Oggi, invece, si preferisce par­ cellizzare  il  carico,  utilizzare  camion  e  furgoncini.  Terza via quella dei furgoni  di piccolo trasporto pacchi dai  paesi dell’Est.  Quarto sistema  utilizzato  da  piccole  organiz­zazioni  o  da  singoli  è  quello  degli acquisti dai negozi a bor­do  delle  navi  da  crociera  nei  porti di Civitavecchia, Salerno  e  Napoli  (il  famoso  borsone  con le 20 stecche di sigarette)  o nei loro pressi. Tabacchi   venduti   anche  quando le i barcazioni sono  in acque territoriali italiane o  addirittura in porto, senza ap­plicare  la  tassazione  italiana, con la formula del 5 più 1 in al­ cuni  casi  anche  del  quattro  più uno (su cinque stecche ac­quistate a prezzo di un quinto  di quello di m ercato in Italia in  più con il regalo di altri 10 pac­ chetti). Questo accade lo stes­ so con le bottiglie di liquori o  con i profumi. Molti croceristi  (migliaia su ogni nave) attirati  dal  prezzo  fanno  incetta  di  stecche e poi vengono spesso  fermati a terra e  ultati o de­nunciati  dalla  Guardia  di  fi­ nanza: c’è chi acquistando un  certo  numero  di  stecche,  in­ corre nel contrabbando, spes­ so all’insaputa.

Le  rotte.  Dal  Nord  Africa  (in  particolare da Libia e Tunisia)  e dagli Emirati Arabi le sigaret­te  di  contrabbando  arrivano  in  Cam pania  via  mare  con  sbarchi  o  nei  porti  o  sulle  spiagge di Sicilia, Liguria e To­ scana e poi sui camion, spesso  condotti da camionisti dell’A-  gro  nocerino,  con  scarico  nei  depositi  del  Casertano  o  del Napoletano  o  dello  stesso  Agro. Dal Marocco  via Spagna le  sigarette arrivano in vari porti,  tra i quali quelli di Napoli e Sa­lerno, della Liguria o della Toscana. Via  Spagna  arrivano  anche  quelle dai Paesi baltici su car­ go e, nella Penisola iberica, di­ visi in carichi,  più piccoli per  l’Italia. Dalla Grecia e dal  on­ tenegro  arrivano  via   are  in  Puglia  (in  particolare  fanno  scalo  a Taranto)  e  qui su un ca­mioncino in Campania o in va­ri porti. Dalla  Polonia,  dall’Ucraina  e  dalla  Romania  arrivano  nei  modi più disparati, specie at­traver specie at­traverso il confine al Brennero  e con la Slovenia,  sia le  casse  destinate  alle  organizzazioni  criminali  sia  i  micro  carichi  per  i  connazionali  residenti  nei comuni campani. La   “Intellegit”,    startup  dell’università  di  Trento,  che  opera nel settore della sicurez­ za per le imprese, ha confron­ tato vari dati, tra i quali quelli  delia Bat,  la  British  am erican  tabacco,  e  nel  suo  rapporto  “L’Italia  del  contrabbando  di  sigarette” (maggio 2017) si leg­ge che le rotte principali delle  sigarette  illecite  nel  Belpaese  provengono   principalm ente  dall’Est Europa (in particolare  dall’Ucraina  e  dalla Bielorus­sia), dagli Emirati Arabi Uniti,  e dal Nord Africa (Algeria, Egit­to,  Libia  e  Tunisia).  Il  26,6%  delle partite illecite arriva da­ gli  Emirati  arabi,  seguono  quelle  provenienti  dalla  Gre­ cia  (13,9%),  Ucraina  (12,1%),  Ungheria  (11,5%)  e  Romania  (8,4%), da altri paesi (in parti­ colare nordafricani) 27,5%.

Gli altri venditori...quelli dell’e­st.  Portano sigarette e riparta­no con i pacchi. Molte delle si­ garette di contrabbando  arri­vano  attraverso  i furgoni  che  fanno la spola tra paesi dell’Est Europa e le comunità di con­ nazionali residenti in Italia, in particolare dall’Ucraina e dal­ la Romania. Da due a quattro  casse per furgone,  micro  tra­ sporti che partono dalle citta­ dine ucraine, bielorusse o ru­ mene,  destinate  a  parenti  e  amici in  Italia.  Si tratta di un  piccolo  traffico,  organizzato  tra  immigrati  comunitari  e  non, estraneo a quello delle or­ganizzazioni criminali. Furgo­ni che poi ripartono dall’Italia  con merce legale di diverso ge­ nere,  spedita  da  immigrati  e  da consegnare ai familiari nei  paesi di origine.  I venditori si  rivolgono  a loro  connazionali  che vivono nelle varie città ita­liane: per ora la vendita è limi­tata a un circuito ristretto.

La situazione in Europa.  Le siga­rette di contrabbando rispetto  al totale di quelle vendute so­ no: in Lettonia il 26,7%, in Nor­ vegia 20,8%, Grecia 19, 8%, Li tuania 18,7%,  Polonia  16,  8%,  Irlanda  16,  5%,  Regno  Unito  16%, Rom ania 15,6%, Francia  14,6  percento,  Estonia  14,4  percento, Finlandia 12%, Bul­garia 11, 6%, Malta 10,3%, Sve­ zia  10,  2%,  Bielorussia  9,4%,  Lussemburgo  9,3%,  Slovenia  7,8%,  Ungheria 7,1%,  Spagna  6,2%,  Germania  6%,  Italia  5,8%,   Cipro   5,7%,   Olanda  5,3%,  Ucraina  5,1%,  Belgio  4,9%,  Croazia  4,3%,  Austria  3,9%,  Repubblica  Ceca  3,2%,  Svizzera   2,7%,   Danimarca  2,5%, Portogallo 2,3%, Slovac­chia 2,3%, Moldavia 1,4%, Rus­sia 1%.

In  Italia.  Le  sigarette  di  con­ trabbando rispetto al totale di  quelle vendute sono: in Cam ­pania il 37%, in Friuli Venezia  Giulia  il  26%,  in  Lazio  il  7  %,  Lombardia  il  6  %,  Calabria  e  Toscana 5%, Piemonte 4%, Pu­glia e Veneto 3%, il 2% in Ligu­ ria, Emilia Romagna, Marche,  Umbria e Abruzzo, 0% in Tren­tino Alto Agide.

FONTE LA CITTA DI SALERNO

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
13 ottobre 2017 5 13 /10 /ottobre /2017 09:30
SALERNO E PROVINCIA NEWS DAL COMUNE VIA LIBERA ALLE “LUCI”

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA Il Comune di Salerno ha rotto gli indugi assumendosi tutte le responsabilità del caso. Via libera, allora, al montaggio delle Luci d’Artista, operazione che sarà a cura della Iren aggiudicataria dell’appalto contestato dalla Blanchere Illumination. La decisione, spinta e tanto dalle associazioni di commercio del territorio, è stata assunta al termine di una riunione straordinaria della giunta in cui era all’ordine del giorno proprio la contestata delibera sull’appalto alla Iren. Il dirigente Aniello Di Mauro ha inoltre annunciato ai consiglieri che il prossimo 19 otto­bre il Comune depositerà la sua memoria difensiva in vista dell’udienza che si terrà il 24 otto­bre. Dunque è scontro aperto tra amministrazione comunale e Blanchere anche perchè si contesta al colosso francese di aver artatamente ritardato la presentazione del ricorso che, se presentato nei termini di rito – senza tutti i tatticismi e i rimbalzi mediatici che l’hanno accompagnato – si sarebbe potuto discutere già lo scorso martedì 10 ottobre. Bene perchè, ci si chiede, i francesi non hanno rispettato i termini per così dire fisiologici, normali, del contenzioso amministrativo? Perchè hanno deliberatamente fatto trascorrere tutto questo tempo prima di adire le vie legali pur essendo in possesso, fin da subito, degli incartamenti necessari per la predisposizione di un assolutamente legittimo ricorso alla giustizia amministrativa? In definitiva, ci si chiede, era la Blanchere nelle condizioni di poter immediatamente procedere al montaggio delle Luci d’Artista nel caso in cui si fosse o aggiudicato il bando o, discutendo il ricorso lo scorso 10 ottobre, fosse riuscita a ribaltare l’esito della gara? Il dubbio che accompagna un po’ tutti è che tutta questa storia abbia davvero poca sostanza e tanta ribalta mediatica. In mezzo, ovvio, ci sono gli operatori commerciali, i settori merceologici che sull’evento Luci hanno immaginato un innegabile e certificato ritorno ed anche per questo non è da escludere che questa vicenda a prescindere da quello che sarà l’esito del giudizio amministrativo pendente avrà una coda velenosissima. FONTE MARCELLO FESTA  http://www.tvoggisalerno.it/dal-comune-via-libera-alle-luci/#qr7JvWZMQRUQB2GW.99

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
12 ottobre 2017 4 12 /10 /ottobre /2017 09:59
SALERNO E PROVINCIA NEWS Cava de' Tirreni, lo picchia credendolo un criminale ma era un carabiniere

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA Cava de' Tirreni, lo picchia credendolo un criminale ma era un carabiniere
Bloccano il figlio ma il padre lo libera, aggredendo quell'uomo che in realtà era un carabiniere. Serata movimentata quella di due giorni fa, a Cava de' Tirreni, con i carabinieri intervenuti in un'attività di contrasto per spaccio di droga nella frazione di Santa Lucia. Intorno alle 21.00, nei pressi della scuola media, una pattuglia aveva intercettato un ragazzo che, alla loro vista, aveva gettato dalla tasca una bustina e provato a scappare. In quella bustina c'erano 10 grammi di marijuana. Il ragazzo viveva ad un centinaio di metri di distanza. Uno dei carabinieri era riuscito a bloccarlo, ma è stato in quel momento che il padre, credendo che il figlio fosse vittima di un'aggressione, si è scagliato sul militare. L'intervento di supporto giunto da Nocera Inferiore, con un'altra pattuglia, ha fatto desistere l'uomo dal continuare quella violenta aggressione. Lo stesso è stato anche oggetto di una perquisizione domiciliare, per poi essere arrestato. Il brigadiere aggredito invece è stato soccorso in ospedale, per ferite lievi. Il giudice Anna Allegro, presso il tribunale di Nocera Inferiore, ha convalidato l'arresto il giorno dopo di F.C. , per poi rimetterlo in libertà.

FONTE SALERNO TODAY

Potrebbe interessarti: http://www.salernotoday.it/cronaca/cava-de-tirreni-figlio-carabiniere-padre-aggressione-12-ottobre-2017.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/SalernoToday/123077434434265

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
30 settembre 2017 6 30 /09 /settembre /2017 10:15
SALERNO E PROVINCIA NEWS Salerno: scossa di terremoto di magnitudo 2.0 a Romagnano al Monte

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA Ancora una scossa, seppur di lieve entità, è stata registrata in provincia di Salerno. Per la precisione nella giornata di ieri i sismografi dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia hanno rilevato un sisma di magnitudo 2.0, con coordinate geografiche (lat, lon) 40.64, 15.46 ad una profondità di 16 km.I comuni entro 10 chilometri dall’epicentro registrato a Romagnano al Monte sono: Ricigliano, Balvano, Salvitelle, San Gragorio Magno, Vietri di Potenza, Buccino, Caggiano, Auletta e Pertosa, gran parte di questi in provincia di Salerno.Fortunatamente la lieve entità della scossa non ha provocato danni a persone o cose e gran parte degli abitanti delle zone interessate non si sono nemmeno accorti di quanto accaduto.In provincia di Salerno nelle ultime settimane sono state tante le scosse registrate dai sismografi dell’istituto nazionale geofisica e vulcanologia. Non più di dieci giorni fa ben 4 scosse sono state registrate a sud della provincia. La più forte con epicentro nelle acque del Cilento, di magnitudo 2.8 alle 13 circa. A poche ore di distanza, alle 17.40, con coordinate geografiche (lat, lon) 40.04, 15.24 ad una profondità di 16 km è stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo 1.8.Di stessa entità anche i movimenti tellurici segnalati il 19 settembre alle ore 10.53 e 15.57. Un vero e proprio sciame sismico fortunatamente di lieve entità che non deve far scattare alcun allarme, si tratta di movimenti naturali del sottosuolo.Purtroppo la situazione di instabilità non interessa solo la provincia di Salerno o la Campania ma l’intera Italia.

AMALFINOTIZIE

 

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
28 settembre 2017 4 28 /09 /settembre /2017 10:28
SALERNO E PROVINCIA NEWS Allarme bomba nel tribunale di Nocera Inferiore  sospese tutte le attività

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA La cittadella giudiziaria di Nocera Inferiore questa mattina è rimasta chiusa per un allarme bomba. E' stata una telefonata arrivata verso le 9 al centralino che annunciava lo scoppio di un ordigno.Immediatamente sono scattate le procedure di sicurezza con l'evacuazione dei tre edifici che costituiscono il tribunale, da quello che ospita la procura e gli uffici penali all'immobile dove è ubicata la sezione civile e i giudici di pace. Polizia e carabinieri hanno presidiato l'intera area in attesa dell'arrivo degli artificieri che hanno iniziato a perlustrare l'intero tribunale. Tutte le attività sono state sospese.  

di Nello Ferrigno IL MATTINO 

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
28 settembre 2017 4 28 /09 /settembre /2017 10:17
SALERNO E PROVINCIA NEWS Dodicenne travolta dall'auto pirata «Una bionda alla guida, è fuggita»

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA Una ragazza di 12 anni attraversava il viale Amendola quando è stata investita da una Fiat Multipla. Alla guida dell’auto c’era una donna con i capelli biondi. «Accanto a lei, era seduta una bruna- raccontano i testimoni oculari- La signora bionda è fuggita subito dopo l’incidente». I vigili urbani che indagano sull’investimento hanno molti elementi per proseguire le indagini. La bionda in fuga ha le ore contate. Sarà denunciata per omissione di soccorso e per lesioni nei confronti della dodicenne.

 


L’investimento è avvenuto nei pressi della farmacia Volpe, all’incrocio con via Nobile. Le telecamere comunali funzionavano fino a cinque giorni fa, quando l’antenna nei pressi del bar Rifrullo è stata danneggiata. L’impianto di videosorveglianza lungo tutto il viale Amendola è stato oscurato. La tecnologia in default è stata sostituita da molti testimoni oculari.

Tragedia sfiorata, nel centro della città. La ragazza di 12 anni ha riportato lesioni guaribili in pochi giorni. L’incidente è accaduto nella notte di San Cosma e Damiano, durante la veglia religiosa e la festa laica organizzata dal Comune. Centinaia di giovani hanno invaso le strade, molti adolescenti hanno partecipato allo «struscio» tra bar, rosticcerie e bancarelle, affollando viale Amendola e piazza della Repubblica fino a notte fonda, alcuni fino all’alba.

L’incidente è avvenuto poco prima di mezzanotte. La ragazzina era con la madre, quando è stata colpita dalla Fiat Multipla. L’impatto non è stato devastante. La velocità delle auto, nei giorni scorsi, è stata rallentata dal gran flusso di persone in strada. A soccorrere la 12enne sono giunti i vigili urbani e l’ambulanza del 118. La ragazza ferita è stata accompagnata in ospedale mentre i caschi bianchi raccoglievano i dettagli sull’auto pirata. Ricevute le prime cure al pronto soccorso, è stata trasferita in pediatria a Battipaglia, dal primario Franco Cembalo. L’adolescente è stata sottoposta a una tac per scongiurare ferite agli organi interni. Per i medici è fuori pericolo. 

FRANCESCO FAENZA IL MATTINO.IT

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
21 settembre 2017 4 21 /09 /settembre /2017 10:02
SALERNO E PROVINCIA NEWS Gravissimo incidente a Battipaglia in direzione litoranea: c’è un morto

di Michele Pappacoda Ieri sera  un gravissimo scontro frontale si è verificato lungo la litoranea a Battipaglia, nei pressi dell’Hotel San Luca.

Sul posto sono giunti tempestivamente i sanitari del Vo.Pi  con una Saut e la Croce Bianca con una rianimativa. Per un passeggero di una delle due auto, una Fiat Punto, non c’è stato nulla da fare, inutili le manovre rianimative dei soccorsi. A bordo della seconda auto, una Opel Insigna, sembrerebbe si trovassero due rumeni che avrebbero tentato la fuga in seguito allo scontro.

Non sono state ancora verificate le cause che hanno provocato il gravissimo incidente. Sul posto anche i Vigli del Fuoco e le forze dell’ordine.

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
19 settembre 2017 2 19 /09 /settembre /2017 10:54
SALERNO E PROVINCIA NEWS A CAVA DE’ TIRRENI TUTTI “MATTI PER L’ORTO”

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA Il Piano di Zona Ambito S2 comunica che sulla scorta della progettualità pregressa Matti per l’orto, su iniziativa dell’Assessore alle Politiche Sociali del Comune capofila – Cava de’Tirreni, Enrico Bastolla, ed in collaborazione con l’Unità operativa di Salute Mentale dell’Asl Salerno di Cava de’Tirreni e Legambiente Campania, è in corso di organizzazione “La festa degli orti”La manifestazione si svolgerà il prossimo 27 settembre alle ore 17.00, presso l’Unità operativa di Salute Mentale a Villa Agnetti, in piazza Galdi a Pregiato di Cava de’Tirreni.Nel corso della festa alla quale parteciperanno gli assegnatari degli orti sociali con alcuni dei prodotti coltivati, saranno anche rinnovati i contratti di assegnazione.A completare l’iniziativa il laboratorio di Ceramica pregiatese dell’Unita di Salute mentale ed il gruppo musicale “Figli di un cane”, la tribute band ispirata al cantautore Ligabue.

DI MARCELLO FESTA TVOGGISALERNO

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
17 settembre 2017 7 17 /09 /settembre /2017 08:50
SALERNO E PROVINCIA NEWS Schiave del sesso per cento clienti blitz nella casa a luci rosse

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA Il costo delle prestazioni variava tra 100 e 150 euro e gli appuntamenti venivano presi attraverso siti di incontri e bacheche online. Scoperta nella tarda serata di venerdì una casa d’appuntamenti nel cuore della zona orientale, tra Pastena e Mercatello, dove tre giovanissime sudamericane si prostituivano da oltre un anno. Il blitz è stato portato a termine dai carabinieri della stazione di Mercatello che per mesi hanno effettuato indagini ed appostamenti fino a ricostruire, con precisione e meticolosità, tutte le dinamiche che riguardavano l’alcova del sesso dove si ritrovavano anche noti professionisti provenienti da fuori provincia.

Tutto è partito da alcune segnalazioni arrivate ai carabinieri lo scorso mese d’aprile quando diversi cittadini e gli stessi residenti di uno stabile di via Lungomare Colombo hanno fatto presenti uno strano andirivieni, sia diurno che notturno, da un appartamento al quarto piano affacciato sul mare dal quale provenivano suoni e rumori inequivocabili. L’attività d’indagine ha avuto inizio a maggio ed ha trovato conclusione due sere fa. Nel momento dell’irruzione dei carabinieri nell’appartamento incriminato, c’erano le tre sudamericane – giovanissime e particolarmente avvenenti – intente a prostituirsi. Ad attendere nelle zone comuni, alcuni clienti che sono stati identificati ed ascoltati dai carabinieri. Al momento, oltre alle tre ragazze che sono state denunciate per prostituzione, risultano esserci tre indagati per sfruttamento della prostituzione: si tratterebbe di due uomini e una donna, quest’ultima anche lei sudamericana e risultata affittuaria dell’appartamento. 

Tra le posizioni attualmente al vaglio degli inquirenti c’è anche quella del proprietario dell’abitazione, che al momento non risulterebbe formalmente indagato. Si tratterebbe di un salernitano che potrebbe essere coinvolto nell’affaire a luci rosse che nei mesi, era diventato un giro d’affari piuttosto fiorente e redditizio. Sarebbe stata proprio la giovane età delle tre, tutte tra i 19 ed i 23 anni, e la loro bellezza a far spargere la voce tra gli aficionados che non erano solo uomini salernitani e provenivano da tutte le fasce sociali. Dall’operaio, all’impiegato fino ad arrivare al professionista in carriera. Il primo contatto avveniva via internet ma l’indirizzo della casa del sesso non veniva fornito immediatamente.

Le ragazze “testavano” l’affidabilità dei clienti al telefono e poi decidevano se riceverli. Ognuna di loro aveva una stanza nella quale lavorava molte ore al giorno. Le prime indiscrezioni parlano di un volume d’affari imponente con almeno un centinaio di clienti, le ragazze ricevevano più di un cliente al giorno. Proprio tutto questo movimento ha fatto scattare i residenti dello stabile che, segnalando ai carabinieri quanto accadeva, hanno reso possibile lo smantellamento del giro di prostituzione. Ora si attendono sviluppi sulle tre ragazze e sui tre indagati, numero che potrebbe però essere destinato a salire.

DI CARMEN INCISIVO IL MATTINO.IT

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
16 settembre 2017 6 16 /09 /settembre /2017 10:28
SALERNO E PROVINCIA NEWS L'auto di Vincenzo De Luca investe una ragazza in scooter a Salerno

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA Incidente, nel primo pomeriggio di oggi, per l'auto di servizio su cui viaggiava il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Intorno alle 15, la Volkswagen Passat, guidata da un autista, con a bordo De Luca, ha imboccato una traversa del rione Carmine a Salerno e si è scontrata con un motorino, guidato da una ragazza. Quest'ultima, trasportata all'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno con un'ambulanza del 118, e, dopo essere stata medicata, è stata dimessa con una prognosi di cinque giorni per qualche lieve escoriazione rinvenuta. Intanto, il presidente della Regione ha telefonato ai familiari della giovane per sincerarsi delle sue condizioni.viaggiava il presidente della Regione Campania, prima di scontrarsi con lo scooter guidato dalla ragazza, proveniva da una strada a senso unico che, tuttavia, espone, al proprio ingresso, un segnale di pericolo con la dicitura "Veicoli forze di polizia contromano". Si tratta dell'incrocio tra via Lanzalone e via Giovanni Negri, nel rione Carmine di Salerno.

LA CITTA

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
9 settembre 2017 6 09 /09 /settembre /2017 10:57



 

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA 09/09/2017 - Il giudice delle indagini preliminari ha accolto la richiesta di archiviazione formulata dalla Procura prosciogliendo 215 dipendenti del “Ruggi” di Salerno inizialmente iscritti sul registro degli indagati per presunti episodi di assenteismo. Per loro finisce un incubo ma continuano le indagini sullo scandalo che come una bufera nel settembre 2015 travolse l’ospedale cittadino portando a galla un sistema truffaldino nell’utilizzo dei badge. Altre 200 persone riceveranno a breve l’avviso di conclusione delle indagini mentre sono 211 i dipendenti rinviati a giudizio.

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
9 settembre 2017 6 09 /09 /settembre /2017 08:25
SALERNO E PROVINCIA NEWS Pastena di Salerno donna travolta dal treno

inserito da Michele Pappacoda SALERNO – Incidente nella notte di ieri  sul tratto della linea ferroviaria che collega Salerno a Battipaglia, perde la vita una donna di 43 anni. Erano passate da poco le 4 quando il capotreno di un convoglio passeggeri diretto in Calabria ha sollecitato l’intervento dei tecnici delle Ferrovie dello Stato e della Polfer: all’altezza della stazione della Metropolitana di Pastena, infatti, una donna è stata travolta. Sul posto sono giunti anche i vigili del fuoco del distaccamento di Salerno che hanno proceduto al recupero della salma insieme ai volontari della Croce Bianca di Salerno. Incerta la dinamica dei fatti: secondo le prime ricostruzioni, non è escluso un estremo gesto da parte della donna. Il fatto sta comportando alcuni disagi per i pendolari: le operazioni del recupero del corpo, infatti, hanno costretto le Ferrovie dello Stato a interrompere il traffico fra Salerno e Pontecagnano, istituendo un servizio di trasporto sostitutivo. (La Città)

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
7 settembre 2017 4 07 /09 /settembre /2017 10:46
SALERNO E PROVINCIA NEWS «Quel giorno guidavo il camion»: scarcerato 29enne salernitano accusato di rapina

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA Accusato di aver rapinato un'anziana con il filo di banca viene scarcerato. E grazie al suo alibi: «Quel giorno ero in viaggio con il camion». Così ha parlato al gip Vincenzo Graziano, il 29enne di Torre Annunziata accusato in concorso con Natale Scarpa di una rapina consumata ai danni di un'anziana lo scorso giugno, a Cava de' Tirreni.

L'arresto dei due era arrivato dopo una fase di riscontri e verifiche della Procura di Nocera, con le indagini condotte dai carabinieri della sezione di polizia giudiziaria agli ordini del luogotenente Alberto Mancusi. Quando furono arrestati, il giudice motivò la custodia cautelare parlando di tecnica "esperta e sicura", il che lasciava pensare che i due si fossero macchiati anche di altri colpi.

Dopo aver scippato la borsa all'anziana con dentro la sua pensione di 1000 euro, si erano dati alla fuga in sella ad uno scooter. Attraverso riscontri su targa e video di sorveglianza, i carabinieri erano poi risaliti ai due. Il primo è stato ora destinatario di un obbligo di presentazione alla p.g. L'altro, invece, resta in carcere.

NICOLA SORRENTINO IL MATTINO

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
6 settembre 2017 3 06 /09 /settembre /2017 10:32
SALERNO E PROVINCIA NEWS Cava de’ Tirreni: stamattina il Centro Operativo Comunale in vetta a monte finestra

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA Il Centro Operativo Comunale (Coc), stamattina, venerdì 1 settembre, si è svolto sui luoghi interessati dagli incendi. Il Sindaco Vincenzo Servalli, il vicesindaco Nunzio Senatore i responsabili tecnici e della Protezione Civile cavese, con il supporto degli “Amici di Monte Finestra”, hanno effettuato un sopralluogo su tutto il versante da Monte Sant’Angelo a Monte Finestra, per valutare l’entità dei danni arrecati al suolo ed alla vegetazione e gli interventi da effettuare per mitigare il rischio idrogeologico che potrebbe essere causato da piogge torrenziali.

E’ stato deciso di emanare una ordinanza sindacale per vietare l’accesso ai tanti escursionisti che frequentano la montagna che potrebbero trovarsi in condizioni di pericolo a seguito delle mutate condizioni morfologiche del terreno. E’ stato già deciso uno stanziamento di 81 mila euro per attività di contenimento di eventuali rischi franosi.

sopralluogo monte finestra (32)“Riunire il Coc in vetta è stato molto utile – afferma il Sindaco, Vincenzo Servalli – ci siamo resi conto da vicino e di persona di quanto siano stati devastanti gli incendi sui nostri monti.

Agli esiti del sopralluogo si è decisa una ulteriore misura di prevenzione diretta ad informare i cittadini sulla elevata pericolosità di avventurarsi in montagna laddove gli incendi hanno gravemente compromesso antichi sentieri. Come abbiamo già chiesto al Prefetto, alla Regione ed al Governo, con il documento sottoscritto dai sindaci della Costiera Amalfitana e di Roccapiemonte, è necessario un intervento economico adeguato per ripristinare lo stato dei luoghi prima degli incendi, perché i soli fondi dei Comuni sono insufficienti, oltre alle attività che devono in campo anche gli altri Enti preposti alla salvaguardia e manutenzione dei boschi”.

IL GAZZETTINO VESUVIANO

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
5 settembre 2017 2 05 /09 /settembre /2017 10:39
SALERNO E PROVINCIA NEWS Salerno, lunghe file e traffico in tilt: in 1.558 ai test d'ingresso di medicina

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA La carica dei 1.558 aspiranti camici bianchi all'Università di Salerno. Ore 8, traffico in tilt all'uscita del raccordo autostradale Salerno-Avellino. Attualmente sono in corso le operazioni di identificazione dei candidati, ma i plichi provenienti dal cineca e custoditi all'interno del caveu, saranno consegnati solo dopo le 10.30. Quest'anno Unisa registra il 13% in più nel numero di iscritti al test a numero programmato nazionale per 131 posti disponibili definiti dal Miur per l'Università di Salerno, a cui si aggiungono 15 posti in Odontoiatria e Protesi Dentaria.

BARBARA LANDI IL MATTINO.IT

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
3 settembre 2017 7 03 /09 /settembre /2017 09:44
SALERNO E PROVINCIA NEWS Salerno. Esami e analisi a pagamento.

INSERITO DA MORENA MOTTA Salerno. Le prime a fermarsi sono state le prestazioni sanitarie ad alto costo (relative ad accertamenti genetici e ad alcuni marker tumorali), ora è il turno della cardiologia ed entro novembre – salvo dietro front – anche tutto il resto di accertamenti diagnostici e analisi cliniche che si effettueranno in strutture private graverà per intero sulle tasche dei pazienti. Una premessa è d’obbligo: il calendario dello stop alle prestazioni convenzionate è ancora provvisorio, perché si attende a breve un ricalcolo da parte dell’Asl che potrebbe far slittare le date in avanti. Tuttavia nei centri della sanità privata non ci si fa illusioni e si ipotizza al massimo il rinvio di qualche giorno o di pochissime settimane. «Che possa accadere come l’anno scorso, quando di ricalcolo in ricalcolo riuscimmo ad arrivare con le analisi cliniche fino Natale, mi pare francamente molto difficile» commenta Pierpaolo Cavallo, titolare di uno dei centri diagnostici più noti della città e per 17 anni alla vicepresidenza dell’associazione di categoria Federlab. Nel 2016 a giocare a favore fu l’emissione del cosiddetto decreto appropriatezza voluto dalla ministra Beatrice Lorenzin, che ha previsto sanzioni per i medici che eccedono nella prescrizione di esami e di cui l’interpretazione non era ancora chiara. L’effetto “spavento” sui prescrittori determinò un calo delle richieste e consentì di dilatare i tempi di esaurimento dei budget per le prestazioni convenzionate. Ma quest’anno la situazione è diversa. Già i conteggi del primo trimestre hanno consegnato un quadro allarmante, che dalla prossima settimana inizierà a dispiegare i suoi effetti imponendo ai cittadini di pagare in proprio. Per tutti gli esami cardiologici la deadline è venerdì 8 settembre: da quel giorno, e sino alla fine dell’anno, il ticket non basterà più, perché i rimborsi ai centri privati sono bloccati dal raggiungimento dei tetti di spesa. Subito dopo – il 14 settembre, se dall’Asl non arriveranno contrordini – toccherà alla medicina nucleare: pet, scintigrafia e via dicendo. Poi sarà la volta di tutta la radiologia, per la quale l’ultimo giorno di regime convenzionato è previsto il 6 ottobre. Seguiranno diabetologia (21 ottobre), analisi di sangue e urine (2 novembre) e infine le visite ambulatoriali (14 novembre). Già esaurita la cifra per la radioterapia (l’azienda sanitaria ha calcolato che a fine marzo era già stato speso il 49 per cento del budget annuale), ma trattandosi di terapie salvavita, in questo caso le strutture private sono solite continuare a fornirle senza richiederne il pagamento integrale. È per tutte le branche che il rapporto tra richieste e tetti di spesa risulta impietoso: solo nel primo trimestre si è già impegnato il 33 per cento dei 18 milioni stanziati per le analisi di laboratorio, il 42 per cento dei 5 milioni di cardiologia, il 34 dei 940.000 euro destinati a diabetologia, il 36 dei quasi 21 milioni assegnati alla radiologia e il 40 per cento dei 2.335.000 che costituiscono il budget 2017 della medicina nucleare. «Il problema è che sono i tetti di spesa ad essere inadeguati – spiega Cavallo – Scontiamo le previsioni sbagliate che furono fatte dall’Asl nel 2002. Ogni fine anno la storia si ripete, è chiarissimo che l’unica soluzione è rivedere i budget al rialzo». Secondo un’analisi di Federlab, gli attuali limiti di spesa per la specialistica ambulatoriale risultano sottostimati di circa il 25 per cento rispetto al fabbisogno. Conti alla mano servirebbero alla Campania altri 50 milioni di euro, cifra non proibitiva su un bilancio complessivo che per la sanità stanzia ogni anno 10,8 miliardi. Eppure non c’è da essere ottimisti: «Sono certo che Vincenzo De Luca farà il possibile per rivedere i vecchi sbagli sui budget, ma nonostante l’incarico di commissario alla sanità campana le sue decisioni devono passare per il controllo dei Ministeri di Salute ed Economia. Conoscendo la burocrazia ministeriale, dubito che per il 2017 a cambi qualcosa». (Clemy De Maio – La Città)

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
2 settembre 2017 6 02 /09 /settembre /2017 11:20
SALERNO E PROVINCIA NEWS SEMINA IL PANICO CON UNA BOMBOLA DI GPL. STAZIONE BLINDATA

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA Un 20enne ghanese, arrivato in Italia sei mesi fa con un barcone e ospite di un centro di accoglienza ebolitano, è stato fermato alla stazione di Battipaglia mentre tentava di salire su un treno diretto a Napoli con una bombola di gpl. E’ accaduto ieri mattina. Lo straniero, appena ha notato gli agenti della polfer, ha tentato di fuggire, facendo scattare l’allarme e le conseguenti misure antiterrorismo. Blindata e sgomberata la stazione ferroviaria, con i viaggiatori allontanati. Il giovane è stato fermato, nonostante abbia provato ad opporre resistenza, e gli agenti sono riusciti, quindi, a strappargli la bombola da quindici chilogrammi. Alle forze dell’ordine ha poi raccontato di avere un appuntamento di lavoro a Napoli e che avrebbe utilizzato la bombola di gpl per cucinare. E’ stato condotto negli uffici della polfer ed è stato identificato: senza alcun precedente, lo straniero è stato denunciato a piede libero.

SUDTV

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
2 settembre 2017 6 02 /09 /settembre /2017 09:10
SALERNO E PROVINCIA NEWS Tangenziale di Salerno: nuovi disagi per chi viaggia

DI MICHELE PAPPACODA  Lungo la Tangenziale di Salerno (SS18), per attività di verifica e manutenzione sugli impianti tecnologici situati lungo la carreggiata sud (direzione Pontecagnano), tra il 4 ed il 6 settembre, nella fascia oraria compresa tra le 9 e le 1, sarà attivo il restringimento della carreggiata tra il km 61,500 ed il km 64,000.

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
1 settembre 2017 5 01 /09 /settembre /2017 09:58
SALERNO E PROVINCIA NEWS Emergenza incendi, denunciato piromane nel Salernitano

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA I carabinieri del gruppo forestale di Salerno hanno individuato e denunciato una persona ritenuta responsabile di avere dato fuoco, nel pomeriggio di ieri, in località Castello del comune di San Mango Piemonte, a una superficie di circa 40.000 mq di proprietà demaniale e privata. I militari, coordinati dal colonnello Maria Gabriella Martino, dopo aver raggiunto la zona, hanno avviato l'attività investigativa e ispezionato l'area percorsa dal fuoco. Ascoltate anche alcune persone in grado di riferire sui fatti. I carabinieri sono riusciti a ricostruire la dinamica dell'accaduto e a individuare i soggetti coinvolti e le motivazioni alla base del gesto. Una persona, indiziata del reato, è stata deferita all'autorità giudiziaria con l'accusa di incendio boschivo doloso.

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
31 agosto 2017 4 31 /08 /agosto /2017 09:47
SALERNO E PROVINCIA NEWS SEQUESTRO DI PERSONA E MINACCE: DUE ARRESTI

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA Due persone sono state arrestate questa mattina a Campagna dai carabinieri della compagnia di Eboli. I soggetti sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di “sequestro di persona, violenza e minaccia per costringerla a commettere un reato”. I provvedimenti scaturiscono da una complessa indagine condotta dal nucleo operativo della compagnia carabinieri di Eboli avviata nel marzo dello scorso anno. I due, Massimo Cerrone e Danilo D’Alterio, entrambi originari di Campagna, volevano costringere una persona a ritrattare alcune importanti dichiarazioni che lo stesso aveva reso in passato all’autorità giudiziaria e alle forze dell’ordine proprio sulla responsabilità degli stessi in merito a gravi reati come l’associazione per delinquere finalizzata al estorsioni e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Per raggiungere l’obiettivo, gli indagati, facendo leva sulla propria caratura criminale e avvalendosi della forza intimidatrice derivante dalla loro appartenenza ad un gruppo criminale organizzato, hanno commesso una serie di gravi azioni criminose nei confronti della vittima. In una occasione hanno anche prelevato la vittima dalla propria abitazione, conducendola in un luogo isolato e minacciandola gravemente di morte, non solo per ritrattare le dichiarazioni rese in passato ma anche per farle presentare una falsa denuncia di calunnia nei confronti delle forze dell’ordine.

MARCELLO FESTA TVOGGISALERNO

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
29 agosto 2017 2 29 /08 /agosto /2017 08:36
SALERNO E PROVINCIA NEWS Uova contaminate al Fipronil in provincia di Salerno

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA Uova contaminate – Il Prof. Orlando Paciello, Presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno: «Efficace il sistema dei controlli dei medici veterinari dell’ASL di Salerno, che hanno permesso di individuare le uova inquisite, prontamente ritirate dal commercio. Grazie alla loro tempestiva ed efficiente attività è stata garantita la sicurezza alimentare e salvaguardata la salute dei cittadini». Una straordinaria testimonianza di efficienza ed efficacia del sistema dei controlli nella sicurezza alimentare: è quella portata a termine dal Servizio Veterinario dell’ASL di Salerno durante la vicenda dell’insetticida Fipronil nelle uova che sta interessando tutta Europa. Brillante in tal senso l’intuizione del Dr. Giuseppe Fornino, Direttore della Struttura Complessa di Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche – Unificata dell’ASL Salerno, che si è prontamente attivato per il controllo ed il ritiro di un lotto di oltre 50mila uova contaminateal Finopril (potente insetticida dannoso se ingerito in grandi quantità), giunto lo scorso mercoledì 23 agosto dall’hinterland napoletano in un deposito di Atena Lucana (Sa). «Con solerzia abbiamo provveduto a controllare e ritirare le uova – spiega il Dr. Giuseppe Fornino – e possiamo rassicurare la popolazione chiarendo che la situazione è sotto controllo. Il mio plauso va ai dipendenti del Servizio Veterinario dell’ASL di Salerno, che hanno operato con particolare motivazione, ed agli operatori del settore alimentare, che hanno subito recepito l’importanza della questione e si sono messi a disposizione per il ritiro delle uova dal mercato, così come è stato particolarmente disponibile ed efficiente il titolare del deposito interessato». La cronaca dei fatti. Nel pomeriggio di mercoledì 23 agosto il Dr. Fornino è arrivato a conoscenza della non conformità, per la presenza al loro interno di Fipronil, del lotto 18/09/2017 di 51.588 uova provenienti da Sant’Anastasia (Na), che era stato consegnato in data 21/08/2017 ad un deposito di uova di Atena Lucana (Sa). Immediatamente ha organizzato un’ispezione presso l’opificio del comune salernitano, dove i medici veterinari dell’ASL di Salerno hanno sequestrato un quantitativo di 31.788 uova e constatato che circa 20mila uova erano state ulteriormente distribuite. Grazie alla collaborazione del titolare dell’azienda di Atena Lucana ed alla competenza dei medici veterinari è stata, inoltre, ricostruita la tracciabilità a valle delle uova contaminate e compilata la lista con tutti i destinatari, ben 38 tra pasticcerie, gelaterie, panifici, negozi alimentari siti nel Distretto Sanitario di Sala Consilina e Sapri. La mattina seguente (giovedì 24 agosto) il Direttore Fornino ha provveduto ad informare il Direttore Generale dell’ASL di Salerno, Dr. Antonio Giordano, il Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL, Dr. Domenico della Porta, ed il referente aziendale per le allerte alimentari con l’inserimento nel sistema informativo regionale “GISA Campania” della lista dei destinatari, per permettere ai medici veterinari di intervenire prontamente ed in modo capillare per controllare i 38 esercizi, così da evitare la commercializzazione e/o trasformazione delle uova contaminate. Dalle ulteriori ispezioni eseguite è stato rinvenuto che alcune uova contaminate erano giunte anche in un deposito di Castel San Giorgio (Sa). Nella fattispecie il quantitativo ammontava a 5.760 uova contaminate, non ancora poste in commercio e subito bloccate dal Servizio Veterinario del Distretto di Nocera. Sabato 26 settembre. Il Ministero della Salute ha disposto il ritiro dall’allevamento – centro d’imballaggio di Sant’Anastasia (Na) di altri lotti di uova commercializzati antecedentemente al 21 agosto. Sempre nella giornata di sabato scorso sono stati effettuati ulteriori controlli nel deposito di Atena Lucana: da qui è scaturita un nuova lista di distribuzione, che vede coinvolti numerosi operatori del settore alimentare, situati, oltre che nel territorio dell’ASL di Salerno, anche in regioni limitrofe quali la Basilicata e la Calabria. Tramite il sistema di allerta sono state, infine, coinvolte tutte le ASL interessate per evitare che uova e/o loro prodotti contaminati vengano consumati ed anche il distributore ha attivato le procedure per il ritiro previste dalla normativa. «In questa vicenda – dichiara il Prof. Orlando Paciello, Presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno – i miei colleghi hanno dimostrato, ancora una volta, grande competenza e professionalità, garantendo la sicurezza alimentare e salvaguardando la salute dei cittadini. Ma soprattutto attestando come i consumatori possano stare tranquilli quando portano sulla propria tavola un prodotto alimentare di origine animale, perché il nostro lavoro quotidiano garantisce controlli efficaci ed efficienti su tutta la filiera». E quello della sicurezza alimentare è un tema particolarmente al centro dell’attenzione dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno, tant’è che costituirà un filone specifico del prossimo 7° Meeting della Veterinaria Salernitana, in programma il 29 e 30 settembre ed il 1° ottobre 2017 presso l’Hotel Ariston di Capaccio – Paestum (Sa). Prestigiosi i relatori che interverranno al 7° Meeting della Veterinaria Salernitana. Oltre alla “Tutela giuridica dei prodotti agroalimentari di qualità, tipici e tradizionali”, si parlerà anche di “Zootecnia e piani di sviluppo rurale e delle piccole produzioni locali” e di “Innovazione nella diagnostica dei piccoli animali”. L’evento, che vedrà inoltre la partecipazione dei Presidenti degli Ordini di tutto il Sud Italia, è rivolto a medici veterinari, neolaureati e studenti di Medicina Veterinaria.

Annalisa Saggese ZEROTTONOVE 

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
27 agosto 2017 7 27 /08 /agosto /2017 08:26
SALERNO E PROVINCIA NEWS Salerno: strada provinciale di collegamento Croce di Cava–Pellezzano “discarica a cielo aperto”

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA «Uno scorcio di Cava de' Tirreni, di rara bellezza, da secoli inframezzato dallo scampanio del bestiame al pascolo, deturpato da tonnellate di rifiuti derivanti da scarichi abusivi di materiale edile e, finanche, da carcasse di auto abbandonate»: esordisce con queste parole Daniela Zuppetti, membro della Commissione Ambiente della neonata associazione socio-politica "Polis", coordinata da Enzo Gallo. La zona in questione è quella della frazione Croce di Cava e, in particolare, quella della strada che porta fino al Comune di Pellezzano. Dunque, "Polis" continua il suo "viaggio-denuncia" attraverso le discariche abusive presenti in Vallata e, dopo aver sollevato lo stato di degrado delle "Grotte del Bonea", in località Avvocatella, porta all'attenzione di chi di dovere (il rapporto dettagliato verrà inviato agli organi ambientali competenti) lo stato della strada "Cava-Pellezzano". Poche centinaia di metri di asfalto, ai cui lati ci sono ampie distese di macchia mediterranea, che vanno a "lanciarsi" verso il centro della Vallata. Ebbene, percorrendo questa strada, quasi si stenta a credere ai propri occhi. Sono decine, infatti, le discariche abusive che sorgono ai margini della carreggiata e che continuano per decine di metri nella boscaglia del vallone. Tonnellate di rifiuti, per lo più materiali edili di risulta, ma anche carcasse di elettrodomestici, rifiuti pericolosi (come materiali derivanti dalla bonifica dell'amianto), addirittura carcasse di automobili senza targa e senza ulteriori segnali che possano far risalire ai vecchi proprietari. Ne sono state contate ben 4, di cui 2 date alle fiamme. Un "metodo" molto economico per evitare di pagare la demolizione della vecchia autovettura. Insomma, un vero e proprio scempio ambientale, che va a deturpare un bellissimo percorso panoramico. Da questa strada si può scorgere, infatti, l'intera Vallata metelliana, fino alle zone dell'Agro nocerino-sarnese. «Come promesso - spiega Daniela Zuppetti - stiamo continuando a monitorare le discariche abusive presenti sul territorio. Non è possibile continuare a far finta di non sapere. Urgono maggiori controlli. Il Comune ha assunto ben 40 volontari e farebbe bene a creare delle squadre che possano vigilare, in maniera costante, sui siti a rischio. Le sanzioni ci sono, e sono pure elevate. Si tratta di organizzare un controllo maggiore. A giorni, comunque, segnaleremo alle competenti autorità territoriali lo stato di degrado della zona». Ha ragione, la signorina Zuppetti, quando parla di sanzioni: il divieto di abbandono, un concetto cardine della normativa sui rifiuti, è stabilito fin dalla legge Merli del lontano 1976. Legge che contiene uno sbarramento generale, in quanto proibisce in senso assoluto l'abbandono ed il deposito incontrollato di rifiuti sul suolo e nel suolo. «Il sistema sanzionatorio per l'abbandono dei rifiuti - continua la Zuppetti - è articolato nel seguente modo. Per i privati che violano il divieto è prevista una sanzione amministrativa. Se, invece, il divieto in questione è violato dai titolari di imprese ed enti, scatta una sanzione penale che contempla finanche l'arresto. Inoltre, a carico del soggetto responsabile delle violazioni vi è l'obbligo della rimozione, del recupero, dello smaltimento e del ripristino dello stato dei luoghi in cui è avvenuta la violazione stessa. Naturalmente, nel tutto ha ampie responsabilità il sindaco, che è tenuto a far rispettare la legge, in quanto la suddetta prassi è vincolante ed obbligatoria per l'Amministrazione comunale». "Polis", comunque, non ferma la sua azione. Nei prossimi giorni, infatti, sono previsti nuovi sopralluoghi per scorgere ulteriori siti deturpati dalle discariche abusive. Un fenomeno in espansione, che investe vari angoli di una città che vorrebbe fregiarsi di un'identità turistica, che al momento, però, latita.

IL PORTICO

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
25 agosto 2017 5 25 /08 /agosto /2017 10:29
SALERNO E PROVINCIA NEWS Entra nel Duomo di Salerno e cerca di spaccare tutto: denunciato

INSERITO DA MORENA MOTTA SALERNO - Un raptus di follia che poteva pregiudicare le opere storico-architettoniche presenti nel Duomo di Salerno. E' quello che ha inscenato ieri un salernitano di 40 anni che entrato nella cattedrale ha minacciato di rompere tutto. Dalle parole ai fatti il passo è stato davvero breve perché il 40enne ha iniziato a sfogare la propria rabbia contro banchi, immagini sacre e inginocchiatoi. A cadere a terra un crocifisso che si è leggermente scheggiato. Alcune persone presenti nel Duomo hanno cercato di placare la furia dell'uomo, ma poi sono arrivati gli agenti delle Volanti della Polizia che lo hanno bloccato. L'uomo è stato sottoposto a cure mediche ed è stato denunciato. Si indaga per capire il motivo di tanta rabbia.

FONTE LA CITTA' DI SALERNO

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento
25 agosto 2017 5 25 /08 /agosto /2017 00:03
SALERNO E PROVINCIA NEWS  Nocera, paura per bimba di 4 anni: viaggia da sola fino a Napoli. Rintracciata da personale SITA

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA È stata riaccompagnata a casa dai poliziotti la bimba di quattro anni scomparsa per poche ore, stamattina mattina a Nocera Inferiore. Ore 9 e 50, fermata del bus Sita proveniente da Cava de' Tirreni diretto a Napoli: alla fermata di Via Atzori, al Garden Bar, a saliere a bordo una quindicina di persone, tra cui una decina di colore. Tra loro una bambina dai capelli castani che indossava una t-shirt blu: la piccola non passa inosservata agli occhi di Giulio Cantarella, responsabile dei servizi ispettivi Sita, di Ravello, che dopo aver seguito in auto l'autobus da Cava, aveva deciso di effettuare un controllo ai titoli di viaggio proprio da quella fermata, prima dell'ingresso in autostrada. Tutto nella regola, con quella bambina - che non era obbligata al biglietto - poco distante da un uomo di carnagione dalla carnagione mulatta. Effettuati i controlli, Cantarella, col suo collega, si allontanano in auto verso un'altra fermata. Dopo pochi minuti la telefonata, al suo telefono cellulare, del titolare del Garden Bar , rivenditore biglietti Sita che aveva notato il controllo sul bus, che chiedeva se avesse notato quella bambina a bordo. Il papà, disperato, la stava cercando da alcuni minuti per tutto l'isolato, dove risiede. Poco prima erano scesi insieme in strada e le aveva lasciato la manina soltanto per aprire il cancello del garage. Da quel momento nessuna traccia della piccola. Il profilo descritto dal titolare del bar corrispondeva alla perfezione con quello della bambina ed ecco che si attivano le ricerche. Allertati Carabinieri, Polizia e Questure di Salerno e di Napoli. Bisognava fare presto: dalle valutazioni il pullman doveva trovarsi all'altezza di Torre del Greco. Si cerca disperatamente il numero di telefono dell'autista a cui si chiede di rallentare la marcia per consentire a qualcuno di farsi trovare, con discrezione, all'uscita dell'autostrada. Cantarella riesce a contattare un collega verificatore di Napoli che si fionda alla fermata del casello. Sale a bordo e, senza dare nell'occhio, comincia i controlli ai titoli di viaggio. Giunto al posto presso cui era seduta la bimba, da sola e apparentemente tranquilla, chiede al resto dei passeggeri: «Con chi è questa bambina?». Nessuna risposta. È così che il controllore la prende in braccio e la porta con sé ai primi posti prendendosene cura. Alle fermate successive diverse persone cominciano a lasciare il torpedone che dopo poco giunge al capolinea della Stazione Centrale: ad attenderlo due pattuglie della Polizia per i controlli necessari. La bimba è salva e viene consegnata ai poliziotti che la riportano a Nocera dove può riabbracciare mamma e papà che per qualche ora hanno vissuto un incubo. Presso il Commissariato di Polizia di Nocera interrogati tutti i protagonisti della vicenda, padre della piccola al titolare del bar ai verificatori. Stando a quanto appreso anche qualche giorno prima la bimba, apparsa tranquilla, si era allontanata approfittando della distrazione di un genitore. Anche lei, però, dovrà essere ascoltata con la dovuta calma per aiutare gli inquirenti a far luce sulla vicenda. IL VESCOVADO DI RAVELLO

Condividi post

Repost 0
Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.net - in SALERNO E PROVINCIA NEWS
scrivi un commento

Direttore e Collaboratrici

MICHELE PAPPACODA DIRETTORE RESPONSABILE

MORENA MOTTA VICE DIRETTRICE RESPONSABILE

BARBARA PAPPACODA COLLABORATRICE

EMANUeL ZUPPARDO COLLABORATORE

MARIA PAPPACODA COLLABORATRICE

OROSCOPO A CURA www.mikivettica.net

Oroscopo Centro Isa

Orologio www.mikivettica.net

Nome :

Cognome :

-----------

Risultati immagini per costiera amalfitana

Risultati immagini per costiera amalfitana

Immagine correlata

Risultati immagini per costiera amalfitana

 

Immagine correlata

Risultati immagini per costiera amalfitana

 

Risultati immagini per costiera amalfitana

VELASCA DI VIMERCATE MB

Risultati immagini per velasca di vimercate

Risultati immagini per velasca di vimercate

Immagine correlata

Risultati immagini per velasca di vimercate

 

Risultati immagini per velasca di vimercate

CONCORDIA SULLA SECCHIA

Risultati immagini per concordia sulla secchia

 

Risultati immagini per concordia sulla secchia

VETTICA DI AMALFI

Risultati immagini per immagini di vettica di amalfi

Risultati immagini per immagini di vettica di amalfi

Risultati immagini per immagini di vettica di amalfi

 

Risultati immagini per immagini di vettica di amalfi

Risultati immagini per immagini di vettica di amalfi

Risultati immagini per immagini di vettica di amalfi

Risultati immagini per immagini di vettica di amalfi

Liens

--------------------